Tutto vero: Novipiù battuta, Scavo Siviglia seconda!

di 

15 gennaio 2012

SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 79-72

Scavolini Siviglia: White 21, Traini 0, Cavaliero 2, Alibegovic ne, Hickman 22, Tortù ne, Flamini 3, Hackett 5, Lydeka 12, Jones 16. All.Dalmonte

Novipiù Casale Monferrato: Malaventura 13, Gentile S. 7, Nnamaka 5, Pierich 0, Chiotti 9, Temple 22, Stevic 1, Ferrero 0, Shakur 13, Janning 7. All.Crespi

Parziali: 19-12, 21-15, 22-17,17-28.

Arbitri: Cerebuch, Biggi, Caiazza

Spettatori: 4584

di Davide Perugini

Scavolini Siviglia-Treviso, Richard Hickman

Super Ricky Hickman nella foto Marco Giardini

PESARO – La Scavolini Siviglia vince e si porta al secondo posto alla fine del girone di andata grazie alla sconfitta di Milano a Biella. Risultato inaspettato, ma meritato per una Vuelle che grazie ad uno strepitoso filotto di vittorie riesce ad issarsi sul secondo gradino del campionato. La vittoria contro Casale è stata più sofferta del previsto, ma Pesaro è sempre stata avanti, anche di 19, conquistandosi meritatamente il successo.

Primi cinque punti dell’incontro segnati da White, Casale sbaglia i primi otto tiri e segna il primo canestro dopo 5 minuti con un tap-in di Chiotti, Pesaro corre con Hickman e prova l’ allungo (12-2 al 6’), Crespi prova a scuotere i suoi mettendosi a zona che, come da tradizione la Scavolini Siviglia soffre un po’ troppo, ci pensa Hackett con le sue penetrazioni a scardinare la difesa piemontese permettendo alla Vuelle di chiudere il quarto avanti di sette (19-12).

Casale cerca dalla panchina un po’ di qualità, mentre Dalmonte è costretto a ruotare i soli sette “titolari” a sua disposizione, non trovando buone risposte da un Cavaliero in discreto stato confusionale, bisogna aspettare tre minuti per il primo punto biancorosso del quarto, grazie ad un libero di Lydeka, Jones trova una tripla dall’angolo fuori ritmo per il nuovo più 7 (23-16 al 15’), lo spettacolo in campo non è paragonabile a quello visto domenica scorsa con Bologna, ma Casale spreca troppe occasioni per rimanere in scia e Pesaro si porta sul 31 a 18 al 16’, senza sprecare troppe energie, Hickman e White con 11 punti a testa consentono alla Scavolini Siviglia di condurre 40 a 27 a metà partita.

Dalle statistiche dei primi venti minuti, spicca la netta differenza in valutazione delle due squadre con Pesaro a quota 50 contro i soli 12 racimolati dai piemontesi, sintomo di una netta supremazia biancorossa in tutti i settori del campo.

Inizio ripresa con Cavaliero in campo per un Hackett gravato di tre falli, Casale comincia a mettere qualche tripla e si riporta sotto (46-39 al 24’), ci vuole la classe di Jumaine Jones per ristabilire il giusto distacco fra le due formazioni: con due triple e uno splendido assist direttamente dalla rimessa, l’americano consente alla Vuelle di portarsi al massimo vantaggio sul 57 a 39 al 28’, finalmente si alza la qualità del gioco biancorosso, la palla gira coi giusti ritmi, permettendo a turno canestri facili per i pesaresi, il quarto si chiude con la Vuelle in vantaggio per 62 a 44.

Dalmonte sente di avere la partita in pugno e tiene a riposare tutti e tre gli americani, schierando un quintetto difensivo, ma con pochi punti nelle mani, l’esperimento dura poco, anche perché Casale ne approfitta prontamente con un parziale di 10 a 0, che la riporta sotto fino al meno otto (62-54 al 33’), ci vuole la tripla del capitano Flamini per scuotere la Scavolini Siviglia, ma i piemontesi ormai hanno preso fiducia e segnano tutti i tiri che prima non mettevano, riportandosi pienamente in partita con un parziale di 20 a 3 (65 a 64). Tutto da rifare per la disperazione del pubblico pesarese che pregustava già una serata tranquilla e si ritrova invece a giocarsi l’ennesimo finale da cardiopalma. Si entra negli ultimi tre minuti con la Vuelle avanti di 2 (67-65), Hickman con sei punti e un assist per Lydeka ridà ossigeno ai pesaresi (75-67), White sbaglia due liberi, ma al play pesarese non trema la mano conducendo la Scavolini Siviglia ad una sofferta ma meritata vittoria. 79 -72 il finale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>