Azienda “svanita nel nulla”, Ricci: «Tutelare i lavoratori»

di 

16 gennaio 2012

Il presidente chiede di incontrare subito i rappresentanti della proprietà. L’obiettivo è la mobilità dei dipendenti

 
Matteo Ricci

Matteo Ricci

PESARO – Due le priorità individuate da Matteo Ricci al termine del vertice sulla «Industriale Calzature» con i sindacati (presenti Claudio Morganti, Cgil e Maria Grazia Santini, Cisl), l’assessore Massimo Seri, il funzionario Flavio Nucci e il sindaco di Sant’Abbondio Nadia Mollaroli. «Chiediamo un incontro con la proprietà, anche per intercettare referenti certi con cui condurre le trattativa e la mediazione, visto che fino a questo momento non si sono palesati interlocutori reali. Faremo tutto il possibile per garantire la mobilità ai dipendenti e aprire le procedure. Siamo vicini ai lavoratori, che stanno vivendo una grave situazione. L’obiettivo è il raggiungimento degli ammortizzatori sociali e i nostri uffici seguiranno la vicenda con la massima attenzione». Quarantuno persone sono rimaste senza lavoro, di cui 3 residenti nella provincia di Pesaro e Urbino, con una lettera di licenziamento che i sindacati giudicano non legittima. Nel mezzo, anche cambi di denominazione della ditta e capannoni svuotati. «Per ora – conclude Ricci – non ci sono prospettive per il recupero del sito produttivo. Pensiamo per prima cosa alla mobilità dei dipendenti, poi vedremo se sarà possibile avviare processi di riconversione industriale». Dopo l’incontro con la proprietà, con cui la Provincia cercherà di mediare, è in agenda un nuovo vertice dell’amministrazione con i sindacati.    

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>