…E il Carnevale di Fano si allarga

di 

17 gennaio 2012

Un Carnevale sempre più “nazionale” con la Regione Marche

Si è svolto questo martedì il tavolo tecnico tra Ente Carnevalesca, Comune di Fano e Regione Marche

 

Carnevale di Fano, incontro in Regione

Carnevale di Fano, incontro in Regione

FANO – “Il Carnevale di Fano rappresenta l’eccellenza della Regione Marche”. Si rafforza e riconferma il binomio Carnevale di Fano-Regione Marche. A darne prova sono le parole dell’assessore regionale al Turismo Serenella Moroder, pronunciate durante il tavolo tecnico che si è svolto questa mattina, nelle stanze dell’ente dorico, e a cui hanno partecipato gli organizzatori e promotori della kermesse, -Alberto Santorelli, assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni del Comune di Fano, Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca e Mauro Giampaoli, direttore Ufficio Turismo del Comune di Fano- insieme ai rappresentanti della Regione Marche, in primis l’assessore al Turismo Serenella Moroder e il consigliere regionale Mirco Carloni. “Ordine del giorno” dell’incontro: la comunicazione e promozione dell’evento sul territorio locale e nazionale.

“Il Carnevale di Fano è uno evento su cui la Regione non può che puntare – ha detto l’assessore Moroder – perché eccellenza del territorio. Eccellenza rappresentata dai carri che non solo sono simbolo di satira e ironia ma anche l’opera concreta del lavoro degli artigiani, un mestiere che deve essere rivalutato sottolineando l’importanza dei maestri della cartapesta. Senza dimenticare, poi, che quello di Fano è il “Carnevale più dolce d’Italia”, una peculiarità unica del nostro territorio: il lancio di dolciumi è un’attrattiva per bambini e adulti che amano mascherarsi e per i grandi che adorano raccogliere le migliaia di cioccolatini e caramelle”.

L’incontro ha rinsaldato il legame istaurato già dalla scorsa edizione del Carnevale di Fano, tra la manifestazione e la Regione. E proprio grazie a tale collaborazione l’evento ha già potuto registrare l’attenzione di importanti media nazionali. Tra questi Tv Sorrisi e Canzoni, Oggi, Famiglia Cristiana, numerosi siti internet d’informazione e Radio Rai che seguirà le varie fasi del Carnevale durante i numerosi appuntamenti che prenderenno il via dal 28 gennaio.

Importante l’apporto all’organizzazione del tavolo tecnico del consigliere della Regione Marche Mirco Carloni: “Ho voluto dare il mio contributo ad una grande manifestazione a cui sono molto legato. L’obiettivo è quello di far diventare sempre più il Carnevale di Fano come un evento simbolo della Regione. Prosegue il lavoro, in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione, con il quale puntiamo a far diventare il Carnevale di Fano come il più grande, significativo e antico delle Marche e l’unico in Italia ad essere caratterizzato dal lancio di dolciumi”

“La sinergia con la Regione – ha evidenziato l’assessore Alberto Santorelli- è fondamentale per la promozione della manifestazione. Il contributo dato dalle Marche non è solamente economico ma, come dimostrato dall’incontro di questa mattina, anche organizzativo. L’assessorato al Turismo dell’ente di Ancona sarà in prima linea nell’attività di diffusione degli appuntamenti e peculiarità del nostro Carnevale”.

Soddisfatto il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini: “L’entusiasmo e il divertimento che caratterizza il Carnevale di Fano ha coinvolto l’assessore Moroder che, dopo l’esperienza dello scorso anno, ha annunciato la sua volontà di partecipare nuovamente al “getto” di dolciumi. L’attività promozionale da oggi è ancora più forte: l’unione con la Regione Marche è una base unica con cui rilanciare la kermesse su stampa, tv, internet e radio nazionali”.

Il Carnevale di Fano è promosso dal Comune di Fano – Assessorato al Turismo, Eventi e Manifestazioni in collaborazione con l’Ente Manifestazioni ed è organizzato dall’Ente Carnevalesca  con il contributo della Regione Marche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>