Pesaro Rugby ok davanti a sindaco e presidente del Coni

di 

22 gennaio 2012

PIERANTONI PESARO RUGBY – AUTOSICA IMOLA 31-8
PIERANTONI PESARO RUGBY
: Martinelli, Mancini (28′ st Nadini), Sabanovic, Ayala, Rossi (30′ st Pavetto), Panzieri, Cardellini (20′ st Tarini), Sanchioni (27′ st Cecconi), Scavone, Beldowski, Ricci, Battisti, Casoli (25′ st Minardi), Pizzutti, Santini (30′ Polidori) All. Insaurralde. A disp. Romagnoli
AUTOSICA IMOLA: Villa, Raspanti, Calderan E., Romano, Dirita, Calderan F., Santandrea, Goldspink, Olivato, Zini, Ansaloni, Maiardi, Glielmi, Monti, Roncassaglia. All. Guermandi. A disp. Bagnaresi, Ricci F, Monduzzi, Lanzoni, Giacomoni, Donattini, Albertazzi
ARBITRO: Dellino (Bari)
MARCATORI: 11′ c.p. Santanadrea, 14′ m. Martinelli tr Martinelli, 20′ m Ayala, tr. Martienlli, 5′ st cp Martinelli, 8′ st m. Panzieri tr Martinelli, 17′ st m. Olivato, 32′ st m. Scavone tr. Martinelli
NOTE: gialli Ayala, Zini Calci Pesaro 5/5 (Martinelli cp 1/1, tr 4/4), Imola 1/2 (Santandrea cp 1/1, tr. 0/1) andamento punteggio: 0-3, 24-3, 24-8, 31-8

 

Maid Sabanovic

Il 17enne Maid Sabanovic, talento della Pierantoni Pesaro rugby

PESARO – Non poteva che finire con una vittoria per la Pierantoni Pesaro rugby la partita contro l’Autosica Imola. Al Toti Patrignani in campo si è infatti vista una sola squadra, quella giallorossa, che ha saputo imporsi per 31-8, conquistando il punto di bonus e staccando così in classifica una diretta avversaria.

Protagonista assoluta la squadra di Pesaro nel bene, tanto, e nel male, poco. Solo in avvio un po’ di sofferenza per i ragazzi di Insaurralde, che si trovano dopo 10 minuti sotto per 3-0. Uno svantaggio che suona però da sveglia, con l’estremo Martinelli che va subito a segnare la prima meta di giornata per poi centrare la trasformazione. Per lui una gara super, condita da un 5 su 5 ai calci che l’hanno promosso autore di ben 16 punti dei 31 in totale. Gli altri sono venuti grazie alla prestazione del resto della squadra, brava a sfruttare le carenze difensive dell’Imola.

Pesaro che ha trovato un altro grande protagonista nel giovane Maid Sabanovic, 17enne facente parte dell’Accademia Federale che può giocare in prima squadra solo grazie alla firma dei genitori. E’ stato lui con due azioni personali da brivido a dare il la alla seconda e terza meta pesarese e a far divertire il nutrito pubblico, impreziosito dalle presenza del sindaco Luca Ceriscioli e del presidente del Coni provinciale Alberto Paccapelo. Una gara divertente quindi, che dopo la seconda meta di Ayala, nel secondo tempo ha visto le segnature di Panzieri e Scavone, intervallate dall’unica meta imolese probabilmente viziata da un in avanti non visto dall’arbitro.

Abbiamo giocato la partita che dovevamo giocare – le dichiarazioni alla fine del match del tecnico della Pierantoni Pesaro rugby Daniel InsaurraldeAll’inizio abbiamo avuto sin troppa voglia di fare, ma siamo riusciti a portare a casa vittoria e primo punto di bonus stagionale, un bel premio per la squadra”. Bravo il giovane Sabanovic, ma tutti i trequarti hanno fatto una grande partita: “Davvero un’ottima partita a soli 17 anni, ma con lui bene anche i trequarti. Buona prova di Panzieri e Ayala, così come per Martinelli, davvero prezioso per noi ai calci”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>