Blocco dei Tir, il prefetto istituisce un tavolo con le associazioni

di 

23 gennaio 2012

Un modo per monitorare la situazione

 

logo Cna

PESARO – Un tavolo permanente di qui al termine della protesta. La Prefettura di Pesaro e Urbino ha deciso di istituire, assieme alle associazioni di categoria dell’autotrasporto, un osservatorio per monitorare la situazione relativa ai blocchi dei camionisti in provincia. E’ quanto ha deciso questa mattina il prefetto di Pesaro e Urbino Attilio Visconti dopo un incontro con il responsabile provinciale della Cna-Fita Riccardo Battisti e il segretario provinciale della Cna Camilla Fabbri. Per il momento la situazione è limitata ad un solo presidio al casello di Fano, ma il pericolo che si possa estendere anche ad altre arterie provinciali e caselli autostradali del territorio in queste ore è tutt’altro che remoto.

Il rappresentante di governo ha ascoltato le preoccupazioni dei rappresentanti della Cna in particolare in ordine alla sicurezza e all’ordine pubblico. In particolare Battisti e la Fabbri hanno manifestato al Prefetto timori per quegli autotrasportatori che non aderiscono al fermo e che intendono svolgere regolarmente la propria attività e che si sono visti in alcuni casi (come avvenuto in altri presìdi nella regione) costretti con la forza a fermare le proprie motrici.

La Cna-Fita, che non aderisce alla protesta e che anzi la ritiene “sbagliata nei modi e nei tempi”, ha espresso al prefetto Visconti il timore che la manifestazione possa essere strumentalizzata per altri fini indipendenti dalle ragioni della protesta.

Per parte sua il rappresentante di governo, nell’esprimere la propria vicinanza alle ragioni delle imprese in un momento di grave crisi, ha assicurato la massima collaborazione. Il prefetto Visconti ha garantito la vigilanza delle forze dell’ordine, ed uno stretto coordinamento con le altre Prefetture e il Viminale sull’evolvere della situazione.

La Cna ha ringraziato il prefetto Attilio Visconti per la grande disponibilità, la sensibilità e la sollecitudine dimostrata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>