Davanti alla tv a spiare l’Armani di Scariolo

di 

25 gennaio 2012

Scavolini Siviglia-Milano, Jumaine Jones

Un momento della gara di andata tra Pesaro e Milano (foto Marco Giardini)

PESARO – Mercoledì di basket tra Eurolega e anticipo di campionato. Restando in ambito nazionale, alle ore 20,30 scendono in campo Angelico Biella e Acea Roma che sul parquet piemontese giocano la seconda partita del girone di ritorno. Ricordiamo che prima del salto a due di stasera Biella è undicesima con 16 punti, Roma tredicesima con 14. Stasera vi offriremo un commento della partita. E altrettanto faremo con i tre impegni internazionali di Siena, Cantù e Milano.

Per la seconda giornata delle Top 16 di Eurolega, Siena è di scena a Madrid (ore 20, diretta su Sportitalia 2), mentre alle stessa ora Milano gioca a Istanbul, ospite del Fenerbahce (diretta su Sportitalia 1). Un quarto d’ora più tardi, su ancora Sportitalia (sempre più vero canale di basket) ma in questo caso 24, telecronaca diretta di Bennet Cantù – Žalgiris Kaunas.

Crediamo che, oltre allo staff tecnico della Vuelle, saranno molti i tifosi della Scavolini Siviglia che sceglieranno Sportitalia 1 per spiare l’EA7 Emporio Armani, prossima avversaria della Vuelle nella sfida in programma domenica a Milano dove arbitreranno Lamonica, Giansanti e Gori.

La squadra di Sergio Scariolo è reduce da una lunga serie di sconfitte tra campionato ed Eurolega e l’impegno di stasera non s’annuncia agevole. “Nelle Top16 ogni partita ha una grande importanza – commenta Scarioloanche perché si tratta di una competizione molto corta. Soprattutto quando si incontrano avversari forti come il Fenerbahce e costruiti per disputare le Final Four, che quest’anno si giocano proprio a Istanbul. Si tratta di una squadra fatta di grandi giocatori, che ha vinto con merito il proprio girone eliminatorio e sta ottenendo ottimi risultati. E’ chiaro che con queste premesse la difficoltà del compito è evidente, anche se in questo momento, più che guardare alla forza degli avversari, dobbiamo guardare a noi stessi. Senz’altro è un momento difficile, ma dobbiamo cercare di stringere i denti ed allungare il più possibile i momenti in cui giochiamo bene, riducendo gli effetti di quelli in cui invece non lo facciamo”.

Una postilla per concludere: tempo fa, commentando l’ingaggio di un nuovo giocatore da parte dell’Otto Caserta (sì, l’ex Pepsi…), ci siamo permessi di chiedere come fosse possibile alla luce della situazione economica denunciata – con grande onestà – dallo stesso presidente casertano Gervasio. Oggi – dalle pagine del Corriere di Caserta, Gervasio lancia un altro allarme: “…Se nei prossimi 10-15 giorni non avremo risposte e non più dei rimandi o dichiarazioni d’ intenti chiuderemo tutto…”. Domanda: ma cosa ci sta a fare la Lega Basket Serie A? Solo a diffondere gli orari delle Final Eight di Coppa Italia? E che senso ha una Lega dove stanno seduti tutti insieme appassionatamente quelli che pagano puntualmente e quelli che magari non pagano, quelli che non fanno un passo più lungo della gamba e quelli che, dopo avere denunciato una situazione economica ai limiti dell’esistenza, ingaggiano altri giocatori? E chi poi dovesse perdere un posto nei playoff avendo affrontato oggi una squadra al competo e domani una che ha ceduto i suoi migliori giocatori, la prossima stagione cosa farà? Preferirà perdere oppure prendere giocatori più forti, senza pagarli, ma vincendo contro chi è corretto?

l.m.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>