Caro carburante? C’è chi sta zitto e ruba

di 

26 gennaio 2012

Presi due ladri di gasolio con le mani nelle taniche: domani la direttissima

 

Carabinieri furto gasolio

I carabinieri mostrano le taniche dei ladri di gasolio

PESARO – Stanotte i carabinieri della Stazione di Borgo Santa Maria hanno pizzicato due ladri di gasolio nella zona industriale di Pesaro, precisamente in località Chiusa di Ginestreto. Si tratta di un 54enne di Urbino e del figlio di 22, entrambi sconosciuti alla giustizia. Due artigiani che a bordo di un Suv di loro proprietà avrebbero cercato di rubare gasolio dai serbatoi di alcuni camion parcheggiati nei pressi delle ditte.

Infatti i ladri sarebbero stati sorpresi mentre, con un tubo di gomma, erano intenti ad aspirare il carburante e riempire ben 16 taniche di plastica abilmente occultate nell’abitacolo del fuoristrada, opportunamente modificato oltre ad una serie di arnesi atti allo scasso. I due sarebbero stati in grado di trasportare quasi 300 litri di gasolio.

Negli ultimi mesi, a causa degli aumenti del prezzo del carburante, si è registrato un’impennata delle denunce per furto di gasolio proprio nella zona industriale di Pesaro e quindi si è certi che i due possano aver messo a segno altri furti come quello che stavano consumando stanotte.

Sono in corso ulteriori accertamenti per capire se poi rivendevano il gasolio nel mercato nero (che i carabinieri considerano molto fiorente) oppure lo utilizzavano per le proprie esigenze logistiche. Per domani è prevista la direttissima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>