Final Four, Chateau d’Ax in coro: “Non ci arrenderemo mai”. Ecco come trovare i biglietti

di 

26 gennaio 2012

Chateau d'Ax Urbino-Novara, Ilaria Garzaro

Ilario Garzaro. Foto Giardini

URBINO – Dopo la conquista delle Final Four di Coppa Italia , traguardo storico mai raggiunto dalla società feltresca, in casa della Robur Tiboni Urbino volley sale l’attesa per l’evento che vedrà protagonista la squadra di mister Salvagni nel prossimo fine settimana a Modena. Quest’oggi , si ritorna in palestra dove la squadra svolgerà una seduta nel pomeriggio di tecnica, poi, allenamento domani mattina prima della partenza per l’Emilia nel primo pomeriggio ed in serata altra seduta di allenamento al PalaCasaModena alle 19.30. L’ultimo allenamento di rifinitura è previsto per venerdì mattina alle ore 11 e, nel pomeriggio, alle ore 18.30 la gara  di Semifinale contro la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. La partita verrà trasmessa dalle telecamere di Rai Sport  così come l’altra semifinale tra Yamamay Busto Arsizio e LIU JO Volley Modena. Tornando ai preparativi , sale anche l’attesa tra i tifosi, il Gruppo dei Fedelissimi , club dei tifosi organizzati della Chateau d’Ax Urbino, sta organizzando la trasferta con due pullman che seguiranno Garzaro e compagne in  questa sfida ma sono previste anche una serie di macchine private che arriveranno in Emilia. Da oggi  sarà possibile acquistare i biglietti di entrata alle gare presso il PalaMondolce di Urbino dalle ore 16 alle 20 e domani dalle ore 10 alle 13.  “Chi vuole può acquistare presso il PalaMondolce  i biglietti già da oggi – afferma il Responsabile della Comunicazione Laterza – la Lega ha destinato ad ogni tifoseria  un settore e chi vuole assistere alla gara dal settore a noi destinato dovrà procurarsi i biglietti che ci sono stati consegnati”.. Per quello che riguarda l’aspetto sportivo il  tecnico Salvagni ha così commentato: “Tutti dicevano che la cosa importante era vincere con Bergamo e passare il turno, ma io ho detto alle ragazze che noi non abbiamo quel tipo di mentalità. Noi dobbiamo pensare che l’unica strada è quella di giocare la nostra pallavolo e di essere Urbino. Essendo Urbino alla fine di una partita, possiamo aver vinto o perso.Abbiamo vinto perché siamo stati Urbino nel momento
più difficile, abbiamo vinto perché ci siamo meritati di giocarci in casa il
quarto di finale e in casa noi, con i Fedelissimi, abbiamo davvero qualcosa in più. Questa squadra non è vero che non ha limiti, è una squadra che non si è mai posta limiti e andiamo a giocarci una semifinale contro una squadra come Piacenza, che vincendo in casa di Villa Cortese ha fatto anch’essa qualcosa di straordinario. E come è normale che sia, sarà una sfida di altissimo livello”.
Il capitano Garzaro suona la carica: “La vittoria è stato il riscatto di una città per l’eliminazione ai quarti della scorsa stagione. La definirei la
vittoria del cuore e del lavoro e solo con la forza di volontà di questo gruppo si è potuto raggiungere questo obiettivo storico. Con questo spirito arriviamo alle Final Four di Coppa Italia, dove chi ci affronterà saprà che avrà di fronte una squadra che non si arrende mai e che ha tanta fame di vittoria”. Infine il presidente Sacchi: “Il giorno prima della gara ero venuto a trovare le ragazze e gli avevo detto: dovete arrivare in finale, perché lo meritate. Loro mi hanno ascoltato, hanno buttato in campo tutto quello che avevano, considerando anche che di fronte c’è stata una Foppa che aveva il sangue negli occhi, con delle grandi campionesse. Quindi abbiamo battuto una grande squadra, grazie anche ad un grandissimo pubblico. Io sono scaramantico e seguirò la Final Four da casa,se arriviamo in finale, magari faccio una sorpresa”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>