Scavolini Siviglia-Armani Milano, questione di numeri

di 

27 gennaio 2012

Scavolini Siviglia-Milano, Jumaine Jones

Jumaine Jones durante la gara di andata tra Pesaro e Milano (foto Marco Giardini)

PESARO – Bisogna credere ai numeri, e la classifica dice che Pesaro oggi è sullo stesso piano di Milano, anzi è in un periodo di forma migliore rispetto alla squadra di Scariolo. E’ sicuramente vero che l’Emporio Armani rimane la rivale principale per sfidare a giugno i campioni d’Italia di Siena in finale scudetto, ma è altresì vero che in questo momento, la Scavolini Siviglia sopravanza di due punti i milanesi e, la trasferta in terra lombarda, sarà il primo vero big match della stagione per la Vuelle. I prossimi impegni (Cantù, Coppa Italia e trasferta a Venezia) diranno molto sugli obiettivi stagionali pesaresi, perché è bene ricordare classifica alla mano, che il vantaggio sulla nona è di soli quattro punti. Finiti i turni infrasettimanali, torna anche la diretta televisiva su Tvrs.

 

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA:

EMPORIO ARMANI MILANO (10v.-7p.) – SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO (11v.-6p)

Domenica 29 gennaio ore 18,15 – Mediolanum Forum di Assago (MI)

Diretta su Tvrs (canale 11 del digitale terrestre)

Risultato dell’andata: Pesaro – Milano 69-66

 

L’AVVERSARIO DELLA SETTIMANA:

Scavolini Siviglia-Milano, Danilo Gallinari

Danilo Gallinari all'andata (foto Marco Giardini)

Perso Gallinari per la NBA, l’Emporio Armani, con l’ingaggio di Alessandro Gentile, si è assicurata il miglior juniores italiano e uno dei giovani più interessanti anche in chiave europea. Sotto esame i due esterni dell’Olimpia: il play con passaporto macedone Omar Cook e la guardia statunitense Drew Nicholas che non stanno convincendo la dirigenza milanese e sono a rischio di taglio, Mancinelli occupa il ruolo di ala grande e il quintetto base è completato dai greci Fotsis e Bourousis. Con l’ex senese Hairston ancora indisponibile, coach Sergio Scariolo può ugualmente contare su una panchina lunga, da cui escono giocatori importanti come il play Giacchetti, il pivot tascabile Mason Rocca e i giovani Ariel Filloy e Radosevic. Con la partenza di Viggiano per Treviso, anche l’ex pesarese Nicolò Melli è tornato ad avere un buon minutaggio.

 

 

IL MOMENTO DELLE SQUADRE:

La Scavolini Siviglia ha infilato la quinta vittoria consecutiva e si presenta a Milano con il nuovo acquisto Arminas Urbutis, pivot lituano di 206 cm, visto in due diversi momenti a Cantù. Con Marco Cusin ancora indisponibile per una decina di giorni, il neo acquisto pesarese sarà subito chiamato a dimostrare le sue qualità, coprendo le spalle al suo connazionale Lydeka, uno dei principali artefici del buon momento biancorosso – 13 punti e 7 rimbalzi le sue medie nelle ultime sei partite. Per un movimento in entrata, se ne deve registrare anche uno in uscita, con la partenza in prestito di Andrea Traini, ceduto a Recanati in DNA, un peccato non essere riusciti a valorizzare il ragazzo di Loreto, dopo la buona stagione passata.

Milano è sull’orlo di una crisi, dopo aver perso le ultime sei partite fra campionato ed Eurolega. La sconfitta di due punti subita a Istanbul mercoledì ha ulteriormente complicato il cammino in Europa dell’Armani, lasciando comunque uno spiraglio per il passaggio del turno. La squadra di Scariolo si presenterà davanti all’esigente pubblico del Forum, sapendo di non poter permettersi un altro passo falso contro una diretta concorrente e per dare una scossa all’ambiente dovrebbe debuttare contro Pesaro, la guardia con passaporto bosniaco JR Bremer, appena ingaggiato dalla società lombarda.

 

 

IL DUELLO CHIAVE:

 


Jumaine Jones vs Stefano Mancinelli

Sfida per palati fini quella tra l’americano di Pesaro e l’ala della Nazionale, Jones (11.4 punti – 6,9 rimb. 34% da 3) in questa stagione sta rinunciando a qualche tiro per essere più presente a rimbalzo, mentre Mancinelli (10.4 punti, 3,4 rimb. 35% da 3) è chiamato a giocare più da esterno per punire con il suo tiro mancino i raddoppi avversari. Entrambi gli atleti utilizzano spesso il gioco spalle a canestro per sfruttare il sapiente uso del piede perno.

 

UN PO’ DI NUMERI:

 


Statistiche individuali: Richard Hichman quinto nella percentuale da tre e settimo realizzatore,Daniel Hackett terzo nei recuperi e nono nella percentuale da due, Jumaine Jones secondo nei rimbalzi difensivi e settimo in quelli totali, James White ottavo nei punti fatti e nella percentuale da due.

Statistiche di squadra: Pesaro ultima ai rimbalzi, penultima nei tiri totali tentati, quartultima nella percentuale da tre, negli assist e nei punti segnati, seconda nelle palle perse, terza nella percentuale da due e quinta nelle stoppate e nei recuperi.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>