La Coppa Italia vola a Busto Arsizio con le farfalle

di 

30 gennaio 2012

YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA 3-0
YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lloyd 6 (battute 15, punti 2. Attacchi 4, punti 2, 50%. Muri 2), Havličkova 10 (battute 10, errori 1. Attacchi 34, muri subiti 6, punti 7. Muri 3), Dall’Ora 3 (battute 9. Attacchi 9, errori 1, muri subiti 3. Muri 3), Leonardi (L: ricezioni 16, positiva 75%), Marcon 7 (battute 17, punti 1. Ricezioni 23, errori 1, 74%. Attacchi 15, errori 1, muri subiti 1, punti 4. Muri 2), Bauer 15 (battute 8, errori 1, punti 1. Attacchi 18, punti 19, 56%. Muri 2), Meijiners ne, Lotti (battute 4, errori 1), Caracuta ne, Havelkova 16 (battute 7, errori 1. Ricezioni 8, positiva 75%. Attacchi 32, errori 2, muri subiti 1, punti 14, 55%. Muri 2), Pisani ne, Bisconti (battute 4). All. Parisi
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Pachale 8 (battute 6. Ricezioni 20, errori 1, positiva 55%, perfetta 10%. Attacchi 31, errori 2, muri subiti 6, punti 4. Muri 4), Mazzocchi (L: ricezioni 2, errori 1), Davis (L: ricezioni 42, errori 1, positiva 62%, perfetta 12%), Leggeri 4 (battute 9. Attacchi 6, muri subiti 1, punti 2, 33%. Muri 2), Turlea 11 (battute 8, errori 1. Attacchi 35, errori 6, punti subiti 3, punti 10. Muri 1), Dall’Igna 1 (battute 7. Attacchi 4, muri subiti 1. Muri 1), Nicolini 8 (battute 9. Attacchi 13, errori 2, muri subiti 3, punti 6, 46%. Muri 2), Lehtonen 8 (battute 10, errori 1, punti 1. Ricezioni 6, errori 1, positiva 67%. Attacchi 31, errori 6, muri subiti 2, punti 6, 19%. Muri 1). Cella, Kajalina, Callegaro e Malvestito ne. All. Marchesi
ARBITRI: Ippoliti e Puecher
NOTE: parziali: 25-13; 25-18; 25-17 in 77 minuti
STATISTICHE DI SQUADRA: Busto Arsizio: punti 57. Battute 74, errori 4, punti 4. Ricezioni 47, errori 1, positiva 74%. Attacchi 112, errori 4, muri subiti 11, punti 37, 33%. Muri 16. Piacenza: punti 40. battute 49, errori 2, punti 1. Ricezioni 70, errori 4, positiva 59%, perfetta 10%. Attacchi 120, errori 16, muri subiti 16, punti 28, 23%. Muri 11.

 

MODENA – La Yamamay – capolista imbattuta in campionato, dove ha concesso un solo punto alle avversarie (la Scavolini) – ha vinto la Coppa Italia 2012. Dopo le sofferenze del giorno prima, quando le padrone di casa della Liu•Jo avevano costretto le ragazze di Parisi al tie-break, ci si attendeva una finale più combattuta, anche perché Piacenza aveva vinto facilmente la semifinale con Urbino. Non è stato così, e come sempre il bicchiere può essere sia mezzo pieno sia mezzo vuoto. Nel senso che ci sono grandi meriti della Yamamay, ma anche demeriti di Piacenza.

Così, si è assistito a una finale a senso unico come raccontano le statistiche, che però sembrano incomplete. E sono le farfalle a regalare a Busto Arsizio, sostenuta come sempre da tifosi magnifici, il primo trofeo della stagione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>