Benvenuti al Polo Nord: freddo, neve, polemiche e scuole chiuse. Gli aggiornamenti

di 

1 febbraio 2012

La Prefettura chiude ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate tutte le strade extraurbane, compresa l’autostrada. Leggi tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

Neve

PESARO – Freddo, neve, polemiche e gelo. Continua l’emergenza maltempo sul nostro territorio provinciale, viste anche le previsioni delle prossime ore. Bufera di neve su Montecchio, Colbordolo e Tavullia: viabilità problematica, sulle strade interne, anche con catene o gomme termiche. Solo pioggia, fino alle 20.00, su Pesaro e Fano città.

ORE 14 – Come successo oggi, molte scuole del territorio rimarranno ancora chiuse.  Non senza polemiche, per quanto riguarda Pesaro e Fano, sia per i tempi della comunicazione (nella tarda serata di martedì, per Fano la comunicazione è arrivata addirittura intorno la mezzanotte, via internet e sms) sia perché alla fine, nei centri cittadini, la neve non è mai arrivata lasciando spazio solo a una forte pioggia. Della serie: va bene l’allerta maltempo ma così forse si è esagerato un po’. Con relativo disagio per i genitori che lavorano e che si sono trovati, praticamente senza preavviso, i figli a casa.

Nella giornata di giovedì (come a Urbino) c’è chi – vedi, come detto, la giunte di Fano e Pesaro – ha scelto di sospendere l’attività didattica “fino al cessare delle condizioni meteorologiche sfavorevoli ed il ripristino di idonee condizioni di viabilità”. Tradotto, qualche altro giorno ancora ma non si sa fino a quando. Con ogni probabilità fino a sabato compreso, giorno per il quale si prevedono sempre nevicate anche lungo la costa.

La neve caduta copiosa nel pomeriggio e nella serata di ieri anche a Pesaro, più che altro nella zona collinare, è stata sciolta dalla successiva pioggia notturna. Meglio così per quel che concerne la viabilità, anche se è probabilissimo che nevichi anche nelle prossime ore. Lo dice la stessa Prefettura, che annuncia fino a 20 centimetri di neve sulla costa e 50 nell’entroterra da stasera e per 36 ore arrivando a vietare “a decorrere dalle ore  24 odierne e fino a cessate esigenze è vietato il transito su tutta la rete viaria extraurbana di questa Provincia, compreso il tratto autostradale dell’A14, dei mezzi pesanti di portata superiore a pieno carico a 7,5 tonnellate, fatti salvi i mezzi di soccorso e di emergenza”.

In attesa delle nevicate più copiose, qualche incidente per fortuna di piccola entità e senza conseguenze particolari s’è già verificato sulle strade di Cagli, dove già la coltre bianca ha sfiorato il mezzo metro. L’amministrazione comunale ha disposto il piano neve, al pari della giunta Lucarini che amministra Urbania.

Anche il Comune di Mondolfo ha deciso di chiudere tutte le scuole situate sul territorio comunale, dell’asilo nido di Centocroci e del centro diurno per giovedì 2 febbraio. Chiuse le scuole anche a San Costanzo e su tutto il Comune di Fano fino al termine dell’emergenza neve e ghiaccio

 

ORE 16  – Maltempo, Punto Informa Lavoro di Morciola chiuso giovedì 2 e venerdì 3 febbraio
 
Gli utenti potranno rivolgersi al Centro per l’impiego di Pesaro, in via Luca della Robbia 4
PESARO – La Provincia di Pesaro e Urbino comunica che, per motivi organizzativi legati al maltempo, il Punto Informa Lavoro di Morciola resterà chiuso nelle giornate di domani (giovedì 2 febbraio) e venerdì 3 febbraio. Gli utenti potranno rivolgersi al Centro per l’impiego di Pesaro, in via Luca della Robbia 4, tel. 0721.3592800 oppure 3592860
Ancora neve e maltempo. Galuzzi: «Privilegiare gli spostamenti con il mezzo pubblico»
L’appello dell’assessore provinciale ai cittadini. Pericolo ghiaccio

 

 

 

PESARO –  «Anche nella giornata di domani, tutte le scuole delle aree interne della provincia rimarranno chiuse. Per Pesaro, Fano e i Comuni della fascia costiera la decisione verrà presa nelle prossime ore, in base all’evoluzione del maltempo. Che comunque continuerà a persistere». Così l’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Galuzzi fa il punto della situazione sulle precipitazioni che si stanno abbattendo sul territorio: «Le previsioni nel brevissimo periodo indicano un calo ulteriore della temperatura. E’ dunque probabile che si assista ad un peggioramento, con ulteriori nevicate anche a bassa quota, attese già da questa sera. E che proseguiranno nella nottata e nella giornata di domani». Aggiunge l’assessore: «Nell’entroterra le nevicate sono state abbondanti. Andiamo dai 20 centimetri di Urbino agli 80 centimentri di Apecchio, Borgo Pace, Villagrande e Montegrimano. La Provincia e i Comuni hanno già impegnato, fin da ieri, tutti i mezzi spargisale e spartineve a disposizione. Ma è chiaro che se le precipitazioni proseguono con questa entità, i disagi sono inevitabilmente destinati ad aumentare». Di qui l’appello dell’assessore: «La Provincia invita tutti i cittadini a privilegiare gli spostamenti con il mezzo pubblico, circolando con mezzi privati solo se equipaggiati con catene o gomme termiche. La preoccupazione maggiore è per il ghiaccio, associato alla neve. Per questo l’invito è di circolare con la massima attenzione,  riducendo tutti gli spostamenti al minimo indispensabile».

ORE 16.30 – BOLLETTINO DI ALLERTA NEVE PER LA PROVINCIA DI PESARO-URBINO

SITUAZIONE NEVE 1° FEBBRAIO ORE 16:30: come da previsione, la nostra provincia è interessata dal pomeriggio di ieri da nevicate diffuse che si sono andate intensificando con il passare delle ore, specie dalla mattinata odierna. Vere e proprie tormente hanno interessato l’intero comparto collinare, specie il settore più interno, dove oltre i 300-500 metri la coltre nevosa supera abbondantemente il mezzo metro di altezza (Villagrande, Carpegna, Cagli, Frontone, Urbino, Apecchio solo per citare alcune località). Proseguendo verso costa i venti di bora hanno determinato una lieve risalita della colonnina di mercurio che ha causato la trasformazione della neve in pioggia lungo la fascia costiera e nelle colline limitrofe (anche oltre i 300 metri, vedi Mombaroccio). Tuttavia nel primo pomeriggio l’afflusso di correnti più fredde da settentrione ha determinato un lieve calo dei valori termici, con conseguente abbassamento della quota neve, che è ricominciata a cadere anche oltre i 100-200 metri, specie nel settore nord (Mombaroccio, Monteciccardo, Ca Gallo, Montelabbate).

 

 

EVOLUZIONE METEO PER LE PROSSIME ORE (16:00-0:00): Nelle prossime ore non si avranno grossi cambiamenti della situazione, con nevicate ancora intense che interesseranno l’intero comparto collinare. Entro la serata l’ingresso di correnti ancora più fredde da nord nord-ovest dovrebbe far calare la quota neve fino alle quote pianeggianti e costiere, specie nel settore nord al confine con la Romagna. Un calo dell’intensità delle precipitazioni dovrebbe avvenire dalla tarda serata ad iniziare dai settori settentrionali.

TENDENZA PER GIOVEDI 2/02/2012: Cielo ancora molto nuvoloso o coperto con deboli nevicate un po’ ovunque che a tratti risulteranno moderate specie verso la serata, quando è prevista una nuova lieve intensificazione dei fenomeni. Valori termici in ulteriore sensibile diminuzione.

Bollettino a cura di: Dott. Geol. Francesco Cangiotti                        Dott. Alessio Casagrande

 

 

 

ORE 18 – Attività didattiche sospese nel Comune di Pesaro anche giovedì 2 febbraio

Valutate le previsioni meteo e le indicazioni del comitato provinciale di Protezione civile e del Comitato operativo per la viabilità

 

PESARO – Visto la precedente ordinanza del Comune di Pesaro n. 131/2012, visto il bollettino n. 12013 del Dipartimento della Protezione civile con il quale viene confermata nel pomeriggio di oggi e per le successive 24 ore la persistenza di nevicate fino a quote di pianura anche in questo territorio, considerato che tutte le scuole di ogni ordine e grado dell’entroterra pesarese resteranno chiuse domani (giovedì 2 febbraio)considerato che permane il provvedimento del Prefetto di Pesaro di divieto di circolazione dei mezzi pesanti sulla viabilità extraurbana considerato che le scuole pesaresi registrano la frequentazione di numerosi studenti provenienti da altre aree della provincia, preso atto di quanto convenuto in sede di riunione del Comitato provinciale di Protezione civile e del Comitato operativo per la viabilità, relativamente al perdurare di una situazione di allerta del sistema di protezione civile provinciale, e considerate le conseguenti raccomandazioni ai responsabili provinciali locali in ordine al mantenimento delle misure operative per fronteggiare le condizioni di emergenza in atto, ritenuto pertanto di dover prorogare a tutela della pubblica e privata incolumità tutte le misure attivate nella giornata di ieri e in particolare la sospensione delle attività didattiche. Il Comune di Pesaro proroga pertanto la sospensione delle attività didattiche di ogni ordine e grado anche per la giornata di giovedì 2 febbraio e fino al cessare dell’emergenza.

Si informa che le disposizioni verranno sempre comunicate anche nel portale istituzionale del Comune di Pesaro (www.comune.pesaro.pu.it). L’Amministrazione comunale raccomanda i cittadini di utilizzare il più possibile i mezzi pubblici per gli spostamenti, fino al cessare delle condizioni meteo sfavorevoli.

ORE 19.30 – Scuole chiuse, il riepilogo

ORE 19.30 – Ricapitoliamo: al momento, tranne Gradara e Gabicce, tutte le scuole dei restanti comuni della nostra provincia resteranno chiuse anche giovedì 2 febbraio.

ORE 21.30

Circa un metro di neve segnalato nei dintorni di Urbino. Problemi legati all’elettricità, con frequenti black-out, tra Fermignano e la stessa Urbino. Situazione critiche si registrano ad Apecchio, Borgo Pace, Montecopiolo e Frontone dove i mezzi della Provincia non riescono a fronteggiare la neve.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>