Il pesarese Ghiselli nuova guida della Cgil Marche

di 

1 febbraio 2012

Per otto anni è stato segretario del sindacato pesarese. L’orgoglio dell’organizzazione provinciale e le congratulazioni dei segretari di Cisl e Uil

 

Roberto Ghiselli

Roberto Ghiselli, segretario regionale Cgil Marche

PESARO – Roberto Ghiselli è il nuovo segretario generale della Cgil Marche. Lo ha eletto questa mattina il Comitato direttivo regionale in sostituzione di Gianni Venturi giunto alla scadenza del secondo mandato. Un incarico di cui la Cgil Pesaro e Urbino va giustamente orgogliosa per i valori e le capacità dimostrati da Ghiselli durante gli otto anni passati alla guida del sindacato a livello provinciale fino all’8 marzo 2011 quando è passata a Simona Ricci.

Roberto Ghiselli, 51 anni, originario di Macerata Feltria e pesarese d’adozione, è un dirigente stimato che ha traghettato la Cgil Pesaro e Urbino attraverso periodi anche molto difficili, dovuti alla crisi e alla divisione tra le confederazioni sindacali. Su questo punto però, Ghiselli ha sempre cercato l’unità, giudicando la spaccatura con Cisl e Uil un danno gravissimo per tutti i lavoratori.

L’impegno di Ghiselli è stato rivolto anche all’estensione della contrattazione sociale con gli enti locali a favore delle categorie più deboli. Un impegno che in questi anni ha permesso la sottoscrizione di molti accordi, la creazione di fondi anticrisi e altre forme di sostegno in particolare ai lavoratori e alle famiglie colpite dalla crisi. Già membro della segreteria regionale, da oggi Ghiselli è il numero uno della Cgil Marche, un’organizzazione che conta circa 190.000 iscritti.

CONSENSO UNANIME

Sono certa che Roberto Ghiselli saprà portare a frutto, nel suo nuovo incarico di segretario generale Cgil Marche la sua pluriennale e qualificata esperienza sindacale – commenta Simona RicciLe sue spiccate doti di negoziazione, il suo sano pragmatismo combinato ad una fortissima idealità che mai gli ha fatto mettere in secondo piano il principio che le radici storiche del sindacato sono oggi più che mai, il nutrimento ideale per l’elaborazione e il radicamento di una nuova proposta sindacale, costruita assieme alle donne e agli uomini della nostra organizzazione. Questa passione unita alla ragione di una vita dedicata al sindacato e al movimento delle lavoratrici e dei lavoratori, sono, per me, la garanzia più solida che la Cgil Marche, a partire da oggi, avrà: una guida ferma e autorevole, che vede nell’unità del mondo del lavoro e di solide fondamenta di diritti irrinunciabili e non negoziabili, la base di riferimento per tutta la nostra organizzazione”.

Roberto è un dirigente sindacale competente, tenace e scrupoloso, acuto interprete del contesto politico e sociale – dice Sauro Rossi, segretario generale della Cisl provinciale – Queste caratteristiche, sono certo, gli consentiranno di ricoprire al meglio anche il nuovo ruolo di responsabile della Cgil Marche.

E’ inoltre una persona seria, equilibrata, con un profondo orgoglio d’organizzazione ma senza alcuna vena di fanatismo. Sono questi gli aspetti essenziali che ho potuto appezzare, negli anni, in tante situazioni gestite unitariamente ma anche e soprattutto in quelle in cui ci siamo trovati su posizioni distinte. Saper lavorare per arrivare a sintesi condivise tra i vari interlocutori, sempre nel rispetto delle specifiche prerogative di ognuno, piuttosto che assecondare approcci divaricanti, è una dote che gli risulterà ancora molto utile. Auguri sinceri per la nuova avventura”.

Esprimo a Roberto Ghiselli le mie più sincere congratulazioni – dichiara Riccardo Morbidelli, segretario generale provinciale Uil – Sono convinto che saprà svolgere nel modo migliore, con impegno e competenza, questo nuovo e prestigioso incarico. Nel lungo percorso che ci ha visti spesso a fianco su posizioni comuni ma spesso anche su posizioni diverse, mi preme sottolineare come Ghiselli abbia sempre cercato una soluzione condivisa e anche laddove non siamo riusciti a trovarla non si è mai incrinato il nostro rapporto professionale e soprattutto umano. Credo che la Cgil Marche potrà contare su un dirigente affidabile e competente A Roberto faccio i più sinceri auguri di buon lavoro”.

Auguri di buon lavoro anche dalla redazione di PU24.IT.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>