Meteo, strade e scuole. Aggiornamenti, polemiche e iniziative

di 

3 febbraio 2012

PESARO – La bufera non accenna a terminare. Lo dicono le previsioni, che prevedono un peggioramento per lunedì e martedì, con altre nevicate diffuse su tutto il territorio provinciale anche oggi, domani e domenica.

Scarica (basta cliccare sopra la scritta blu) il Bollettino meteo da oggi a martedì e la Situazione delle strade della provincia.

Fino a  lunedì prossimo (6 febbraio)  la regione sarà interessata da intense precipitazioni nevose anche a quote basse e temperature molto basse. I fenomeni nevosi riguarderanno anche la fascia costiera e le nevicate saranno seguite da diffuse gelate di notte e nelle prime ore del mattino. I comuni sono tenuti ad allertare i soggetti residenti.
Si consiglia ai cittadini, nelle prossime 24-36 ore, di uscire di casa e/o utilizzare i mezzi di trasporto solo in caso di urgente necessità, limitando al minimo gli spostamenti nel fine settimana.
Il Comune e la Provincia di Pesaro stanno attualmente garantendo un servizio di pulizia delle strade comunali e provinciali sull’intero territorio comunale, con mezzi spazzaneve e spargisale, a partire dalle strade principali e quelle a maggiore pendenza.
Personale della Protezione Civile è attualmente impegnato a liberare alcune strade dai rami caduti e/o spezzati a causa del peso della neve.
Si riportano di seguito alcuni consigli utili in caso di neve,  raccomandando ai cittadini la massima attenzione e collaborazione per evitare disagi e pericoli.
In particolare: in caso di precipitazioni nevose o ghiaccio prestare attenzione ai pericoli delle piante appesantite dalla neve e alla presenza di ghiaccio su strade e marciapiedi, evitando possibilmente il trasporto su due ruote;  dotare i mezzi di trasporto di pneumatici da neve oppure tenere a bordo le catene, da montarsi tempestivamente in caso di necessità; tenere a disposizione in ogni abitazione una pala e un sacco di sale antineve e ghiaccio; mantenere accessibile, se possibile con i propri mezzi, la propria abitazione e la percorrenza pedonale sul fronte casa, con e senza marciapiede; favorire le operazioni di emergenza evitando di parcheggiare le auto sotto i pini e le alberature stradali sempreverdi, o nelle vie di transito dei mezzi antineve; aiutare o segnalare la presenza di anziani soli in difficoltà.

L’entroterra della Provincia di Pesaro e Urbino, in particolare il Montefeltro, è oggi una delle zone più colpite d’Italia.  Nella seconda parte di domani le condizioni meteo dovrebbero leggermente migliorare.

PARALISI AEROPORTO E FERROVIE

Chiuso l’aeroporto di Falconara: dovrebbe riaprire sabato alle 6.00. Tempo permettendo.

Gravi disagi si registrano anche sulla linea ferroviaria per i treni provenienti dall’Emilia Romagna: imprecisato il ritardo accumulato dall’intercity 911 con destinazione finale Lecce.

 

 

SCUOLE e POLEMICHE (anche via Facebook)

Ecco l’elenco dei Comuni che, fino ad ora, hanno deciso di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado anche per la giornata di domani sabato 4 febbraio: San Costanzo, Montemaggiore al Metauro, Urbino, Cagli, Pergola, Fossombrone, Colbordolo, Monteciccardo, Cartoceto, Sant’Angelo in Lizzola, Tavullia, Montefelcino, Saltara, Serrungarina e Mondolfo.

Scuole aperte a Pesaro e Fano ma, chiaramente, classi decimate (in alcune scuole si contavano solo 4-5 studenti per classe) per l’impossibilità di molti studenti dell’entroterra a raggiungerle. Stessa sorte per molti insegnanti: molte classi sono rimaste senza guida. La bacheca Fb del sindaco Luca Ceriscioli è stata invasa dai commenti di giovanissimi studenti.

Nel dettaglio il Comune di Pesaro continua a tenere monitorata costantemente la situazione in contatto con il Centro funzionale multiservizi della Regione Marche, con il Comitato provinciale di Protezione civile e il Comitato operativo per la viabilità. Vista la scarsa criticità nella rete viaria comunale e la non sussistenza di situazioni meteo di allerta, l’Amministrazione comunale conferma il normale servizio scolastico anche nella giornata di sabato 4 febbraio nelle scuole del territorio di ogni ordine e grado. Poiché permane per la nottata la possibilità di moderate nevicate, si invitano i cittadini a usare prudenza e a utilizzare il più possibile i mezzi pubblici per gli spostamenti.

Oggi, il sindaco Ceriscioli, ha voluto chiarire i contorni della polemica sulla chiusura delle scuole: “Abbiamo agito così perché era arrivato un bollettino meteo di grande gravità, che parlava di nevicata del secolo. Così si è scelto di fare un’attività di tipo preventivo ma per pochi gradi la neve del secolo si è trasformata nella pioggia del secolo: 110 millimetri di pioggia in una giornata invernale non capitava, a Pesaro, da 140 anni”.

 

L’INIZIATIVA

A Urbino si segnala la “spalata solidale”: ritrovo alle 9.30 di sabato mattina davanti la sede Ant di Urbino (via Antonio Gramsci 29, di fronte poliambulatorio medici di base), muniti di pala, per aiutare a creare dei varchi nelle abitazioni di quanti, tra anziani e malati, sono rimasti isolati per colpa della neve. Sempre a Urbino, sulla bacheca Facebook dei Fedelissimi, i tifosi di volley della Chateau d’Ax, qualcuno ha lanciato l’idea di andare a liberar le macchine delle giocatrici. L’invito potrebbe essere raccolto nelle prossime ore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>