Amanda Sandrelli: “Stimolante essere l’amante di mio marito”

di 

7 febbraio 2012

Amanda Sandrelli

In tantissimi teatri italiani è in scena la commedia “Non c’è tempo, amore” scritta e diretta da Lorenzo Gioielli ed interpretata da Blas Roca Rey, Edy Angelillo e dalla bravissima Amanda Sandrelli che ho incontrato.

Amanda, parlaci della commedia.
E’ veramente uno spettacolo divertente che, con ironia, affronta i temi del rapporto amoroso, del tradimento e del sesso. Mi trovo di nuovo a recitare al fianco di mio marito Blas ed insieme ci divertiamo un mondo in scena“.

Infatti spesso ti trovi a recitare con tuo marito. Ma quali sono i pro e i contro del lavorare con il proprio partner?
In questa commedia faccio l’amante e, dopo 20 anni di matrimonio, è veramente stimolante…. In scena è come se vivessimo lontano dalla quotidianità, in un mondo a parte. C’è molta sintonia e feeling quando recitiamo ma chiaramente, come tutte le coppie, nella vita “normale” abbiamo i problemi e le gioie che possono vivere tutti quelli che, come noi, hanno due figli. Infatti penso che per un po’ sceglieremo di non lavorare nello stesso spettacolo per stare più vicini ai nostri figli“.

Come si concilia la vita di due genitori attori, sempre in tournee con due figli?
Eh, cerco di fare come fanno tutte le donne che lavorano ed hanno una famiglia. Certo, facciamo salti mortali, però ho la fortuna di decidere quando lavorare e quando invece fermarmi per stare più con i miei bambini. Mi rendo conto che tutto ciò è impossibile per le donne che fanno lavori comuni e che non possono sempre scegliere…. Ancora la società di questo paese non aiuta molto le madri, purtroppo“.

Le tue esperienze nel mondo dello spettacolo iniziano nel 1991 quando canti insieme a tuo padre, Gino Paoli, “La bella e la bestia”, canzone tratta dall’omonimo film della Disney. Non hai più pensato di tornare a cantare?
Diciamo che la musica è sempre presente nella mia vita visto che ora ho un figlio musicista. Sono intonata ma mi rendo conto di non avere una grande estensione vocale, quindi la carriera da cantante l’ho abbandonata anche se la musica mi ritorna sempre utile ad esempio nei recital che mi capita di fare a teatro“.

Visto che ami la musica e sei un’attrice, hai mai pensato di recitare in un musical?
Me l’hanno proposto molte volte e i miei figli sarebbero contentissimi se recitassi in un musical. Beh, penso che sia una bella esperienza e penso che ci penserò su“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>