Chateau d’Ax, le porte del Challenge Round si aprono in silenzio

di 

9 febbraio 2012

  • Chateau d'Ax Urbino-Villa Cortese, Valentina Tirozzi

    Valentina Tirozzi (foto Giardini)

    URBINO – Col silenziatore nel motore la Chateau d’Ax approda alle semifinali di Coppa Cev, battendo con un “rimbombante” 3-1 le tedesche dello Smart Allianz Stoccarda. PalaMondolce vietato al pubblico, Coppa Cev ancora con i cancelli aperti per Urbino. Controsensi della Federazione Internazionale: vietato non giocare (pena un multone di 30 mila euro) ma vietato, di conseguenza, per evitare afflusso per le strade innevate di Urbino,  pure l’accesso ai tifosi al palazzetto ducale. Dopo la vittoria per 3-0 in Germania, le teutoniche si presentano subito forte vincendo 25-23 il primo set. Valetina Tirozzi, fenomenale, metterà un freno alla rincorsa delle tedesche lanciando Urbino verso una meritata vittoria di tre set consecutivi: 25-19, l’ultimo round in favore delle ragazze di Salvagni.

Chateau d’Ax Urbino Volley-Smart Allianz Stoccarda3-1 (23-25; 25-21; 25-14; 25-19)

Chateau d’Ax Urbino Volley: McNamee, Garzaro 14, Van Hecke 6, Blagojevic 14, Skorupa 3, Devetag, Sirressi (L), Crisanti 13, Tirozzi 18, Faucette 9. Non entrati Gentili. All. Salvagni

Smart Allianz Stoccarda: Adlerova 11, Schaus 19, Renkema, Ross 9, Bremer 9, Gravesteijn 10, Nowakowska, Lourenco Delogu (L). Non entrati Engel. All. Lindenmair

Arbitri: Ujhazi-Omari
Durata set: 29′, 26′, 23′, 25′; tot: 103′
Robur Tiboni Urbino: battute errate 8, ace 3
Smart Allianz Stoccarda: battute errate 4, ace 2

In Challenge Round Urbino incontrerà una delle squadre eliminate dalla fase a gironi della Cev Champions League.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>