Chateau d’Ax, Salvagni: “Vogliamo un’altra finale”

di 

9 febbraio 2012

Chateau d'Ax Urbino-Novara, Francois Salvagni

Froncois Salvagni. Foto Giardini

URBINO – Missione compiuta . Le giocatrici della Chateau d’Ax Urbino Volley accedono al Challange round di Coppa Cev battendo nella gara di ritorno dei quarti di finale le tedesche dello Smart Allianz Stoccarda. Finisce 3 a 1 per le ducali che iniziano una gara molto contratta ed in un atmosfera surreale e alla quale non sono abituate. Spalti vuoti dovuti all’ordinanza del Sindaco che impediva l’accesso alla gara per motivi di sicurezza e solo pochi intimi a godersi lo spettacolo in campo. Iniziano bene le ospiti che dimostrano chiaramente di non essere arrivate ad Urbino solo per la presenza. Il primo set è a favore delle tedesche che sfruttano un buon margine di vantaggio nella prima fase del parziale. Finisce 25 a 23. A questo punto , le ducali capiscono che è ora di reagire e riprendono in mano le redini del gioco trascinate da un ottima Tirozzi. Nel terzo set ,  cresce l’intesa Skorupa – Crisanti e le fast della centrale bianco nera sono importanti per prendere il largo. Nell’ultimo parziale, un equilibrio iniziale , poi Garzaro e compagne spingono sull’acceleratore e portano a casa una vittoria importante che gli permette l’accesso al prossimo turno.

 

 

INTERVISTE 
Francois Salvagni (Allenatore Chateau d’Ax Urbino Volley ): “Siamo felici perchè è stata una settimana difficile culminata con questa gara che si è giocata in un Palazzetto vuoto e senza i nostri magnifici tifosi  a sostenerci. Stiamo ripercorrendo il cammino dello scorso anno , siamo partiti un pò in sordina ed adesso stiamo venendo fuori. Il prossimo turno ci vedrà affrontare una squadra “retrocessa” dalla Champions League e sicuramente più attrezzata rispetto a quelle che abbiamo incontrato fino ad ora. Vogliamo un’altra finale e ce la metteremo tutta per conquistarla”.

Ilaria Garzaro  ( Capitano della Chateau d’Ax Urbino Volley): “Abbiamo trascorso una settimana difficile a cuasa della neve, non abbiamo potuto
allenarci con continuità , molte di noi hanno fatto molta fatica ad uscire di
casa per arrivare agli allenamenti. Per fortuna è passato. Questa sera è stato ancor più difficile giocare in un Palazzetto vuoto e senza l’incitamento dei Fedelissimi . Ho chiesto alle ragazze in paanchina di sostenerci durante la gara con le loro urla. Devo ammettere che anche l’avversario è venuto a
giocarsi questa partita molto determinato ma alla fine siamo state brave pur non giocando una delle migliori partite di questa stagione. Adesso , bisogna ripensare subito al Campionato nel giro di sette giorni ci aspettano tre partite importanti. Poi ripenderemo alla Coppa CEV”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>