Pesaro e Urbino paralizzate. Domani uffici pubblici aperti

di 

13 febbraio 2012

PESARO – Scuole e impianti sportivi, cimiteri e via dicendo. Continua l’emergenza maltempo sul nostro territorio provinciale, dove le scuole rimarranno per lo più chiuse anche domani. Ecco la situazione dei due co-capoluoghi:

 

Neve a Urbino, il secondo day after. Foto Biagianti

Urbino ancora nella morsa di neve e gelo. Foto Biagianti

PESARO

Visto l’avviso di condizioni meteo avverse emesso dal Dipartimento della Protezione Civile, e il perdurare delle condizioni meteorologiche sfavorevoli che rendono difficile la circolazione stradale e il mantenimento di idonee condizioni di sicurezza per raggiungere le sedi scolastiche da parte dei mezzi pubblici e privati, il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli ha previsto la sospensione delle attività didattiche per alunni e docenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, a decorrere da martedì 14 febbraio 2012 e fino al cessare delle condizioni meteorologiche avverse e il ripristino di idonee condizioni di viabilità. Per informazioni i cittadini potranno chiamare il numero verde 800 555 111, oppure contattare i numeri telefonici 0721-387151 e 0721-387800 (comando Polizia municipale), sempre attivi fino alle ore 1.30 di mercoledì 15 febbraio. O ancora, consultare il profilo e la pagina “Luca Ceriscioli” su facebook.

Sospeso anche il mercato settimanale nell’area del San Decenzio, rimarranno chiusi domani anche i cimiteri.

Chiusi pure tutti gli impianti sportivi della città. Le insistenti precipitazioni nevose dell’ultimo fine settimana hanno determinato una persistente difficoltà operativa in tutti i settori, evidenziando altresì forti criticità a danno di alcuni impianti sportivi. Pertanto questa COGP aggiorna a venerdì 17 febbraio la possibile ripresa della normale attività confidando in un probabile miglioramento della situazione meteo. Qualora nel frattempo si creino le condizioni per la disputa di qualche incontro in calendario, si invitano cortesemente le Società interessate a contattare direttamente la Federazione.

Domani martedì 14 febbraio tutti gli uffici pubblici della provincia saranno comunque aperti. La disposizione del Prefetto – infatti – riguardava la sola giornata di lunedì 13 febbraio.

Non mancano le dure prese di posizione sulle condizioni critiche di alcune delle strade di Pesaro città. Il consigliere Pdl Alessandro Di Domenico ha richiesto la convocazione di un Consiglio comunale monotematico d’urgenza. Di seguito la richiesta:

                                                                                           

“Con la presente, il Consigliere Comunale Alessandro Di Domenico, chiede la CONVOCAZIONE URGENTE DI UN CONSIGLIO COMUNALE MONOTEMATICO SULL’EMERGENZA NEVE A PESARO (entro 48 ore) per i seguenti motivi:

–      la quantità di neve caduta a Pesaro, da Venerdì pomeriggio fino a Sabato notte, è tale che può essere considerata eccezionale, decretandone uno stato d’emergenza e dall’allerta sociale;

–      Oggi, Lunedì 13 Febbraio, Pesaro è sotto una coltre di ghiaccio che attanaglia tutta la città;

–      La maggior parte della rete viaria, soprattutto dentro i quartieri è quasi al limite della praticabilità;

–      Nonostante il passaggio di mezzi spazza neve e spargi sale, molte zone del comune di Pesaro, se non fosse per la vicinanza dalla città, potrebbero considerarsi isolate;

–      Ancora oggi vi sono situazioni di mancanza di luce in alcune parti del comune, con gravi disagi per bambini ed anziani;

–      La neve accumulata in grande quantità sui tetti delle abitazioni è a rischio caduta, causando gravi danni alle auto parcheggiate ai bordi delle strade e minando l’incolumità dei passanti o dei pedoni;

–      I viali alberati , già provati dalla caduta di rami e di alberi, sono una costante minaccia per i pedoni, per il traffico veicolare, anche pubblico o di soccorso, nonché per i mezzi sotto parcheggiati.

–      La neve accumulata dai mezzi spazza neve, sia ai bordi delle strade, ostruendo, per forza di cose, i passaggi pedonali e l’uscita dai parcheggi delle auto e ai pedoni, sia in aree più ampie, ma sempre di passaggio, non permette di spalare la neve manualmente, perché non si sa dove accumularla;

–      Le temperature rigide di questi giorni, le previsioni che non indicano un disgelo veloce, il formarsi del ghiaccio nelle ore notturne, l’impossibilità di reperire sale, soprattutto per i passaggi pedonali, rende impraticabile la percorrenza su marciapiedi e spesso le strade vengono utilizzate pericolosamente anche dai pedoni;

–      Nonostante il grande dispiego di mezzi di soccorso e operativi, pubblici e privati, molti cittadini pesaresi si sentono abbandonati o non presi in considerazione, ma rimangono fiduciosi della macchina operativa fino a prova contraria.

Per quanto sopra esposto, e per quanto altro potrebbe essere aggiunto, ritengo sia utile fare il punto della situazione in Consiglio Comunale con una breve relazione di cosa è stato fatto e di cosa s’intende fare per il proseguo dell’emergenza, confrontandoci per illustrare idee e proposte da poter suggerire e per poter essere sempre più vicini ai nostri concittadini”.

URBINO

A Urbino permane lo stato di emergenza tant’è che il Sindaco ha deciso estendere la chiusura su tutto il territorio comunale delle scuole di ogni ordine e grado, inclusi gli asili nido, fino a giovedì 16 febbraio incluso. La decisione è stata resa necessaria per garantire la sicurezza dei cittadini. La neve accumulata è tantissima e riduce di molto le carreggiate stradali. I parcheggi in città non sono ancora in grado di ricevere il normale flusso di veicoli che si avrebbe in caso di scuole aperte. Per le prossime ore sono previste gelate che renderebbero ulteriormente pericolose le strade.

I mezzi spazzaneve continuano a lavorare per pulire le strade principali, ma rimangono forti difficoltà. Per non intralciare il lavoro degli spazzaneve, si raccomanda ai cittadini di non muoversi con le auto private. In caso di assoluta e imprescindibile necessità, la circolazione con mezzi propri deve avvenire solo se l’autoveicolo è munito di pneumatici da neve e con le catene montate sugli stessi.

 UNIVERSITA’: É sospesa ogni attività didattica presso le sedi dell’Ateneo (Urbino, Fano, Pesaro) nei giorni 13 – 14 – 15 – 16 – 17 – 18 febbraio 2012

Il Comune di Urbino ha sempre attiva l’”Unità di crisi”, con il coordinamento di Prefettura, Comune, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e Protezione Civile. Per necessità e segnalazioni rivolgersi al Centro Operativo di Casino Noci tel. 0722 – 340.247 / 0722-328.259/ 0722 309.717 / 718. Per segnalare immediate urgenze e pericoli chiamare i Vigili del Fuoco: tel. 115. Per emergenze sanitarie chiamare il 118.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>