Il Martedì Grasso dei bambini comincia al teatro della Fortuna

di 

18 febbraio 2012

FANO – Il Martedì Grasso dei Bambini è al Teatro della Fortuna. Il 21 febbraio alle 15 la fondazione Teatro della Fortuna propone un pomeriggio di intrattenimento per famiglie, con uno spettacolo che ha sempre un grande successo, Il carnevale degli animali.

Il Carnevale degli animali

Immagine de Il Carnevale degli animali

Grande fantasia zoologica per piccola orchestra di Camille Saint-Saëns. Noris Borgogelli, direttore e affabulatore, e i solisti dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini sveleranno ad adulti e bambini una delle pagine più popolari del compositore francese. “Addobbati” con le grandi e pittoresche maschere di animali in gommapiuma create dall’artista Pierluigi Piccinetti, i dieci musicisti (Franca Moschini e Ramzi El-Hakim pianoforti, Cristina Flenghi flauto, Davide Felici clarinetto, Henry Durante e Francesco Pellegrini violini, Noris Borgogelli viola e voce recitante, Luca Bacelli violoncello, Daniele Gemignani contrabbasso e Matteo Fratesi timpani) si trasformeranno in una divertente e originale galleria di animali dalla voce di strumenti musicali e caratteri e sentimenti umani.

Scritto nel 1886 Il carnevale fu pensato come un divertissement ad uso privato, tanto che il compositore e pianista francese proibì che venisse data alle stampe prima della sua morte, eccezione fatta per il famoso Cigno che invece entrò nel catalogo ufficiale delle sue composizioni quando Saint-Saëns era ancora in vita e che fu reso famoso dal coreografo e ballerino russo Fokine. Si compone di 14 brevi brani che si susseguono: Introduzione e marcia reale del leone (pianoforti e strumenti), Galli e galline, Emioni, cavalli selvatici dell’Asia centrale, Tartarughe, L’elefante (contrabbassi, imitazione di melodie di Berlioz e Mendelssohn), Canguri (pianoforte solo), Acquario (flauto, armonica, pianoforti e gli archi che suonano una melodia), Personaggi dalle orecchie lunghe, interpretato sia come “Asini” sia come “Critici musicali” (interamente affidato ai due violini), Il Cucu nel profondo dei boschi (il pianoforte stende una base di sottofondo da cui spunta il suono del clarinetto), Uccelliera (il flauto è il protagonista di questo frammento, eseguendo trilli, scale, salti di note), Pianisti (scale ascendenti e discendenti al pianoforte), Fossili (lo xilofono esegue un frammento dalla Danza macabra dello stesso Saint-Saëns e un motivo dal Barbiere di Siviglia di Rossini), Il cigno (violoncello), Finale (ripresa di quasi tutti i temi precedenti in forma di polka e can-can).

 

INFO

Botteghino Teatro della Fortuna telefono 0721.800750, fax 0721.827443, botteghino@teatrodellafortuna.it. Orario apertura: tutti i giorni esclusi i festivi 17.30-19.30; mercoledì e sabato anche 10-12. Biglietti posto unico a 5 euro. Sito web www.teatrodellafortuna.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>