Un grazie agli “angeli della montagna” del Soccorso Alpino della GdF

di 

18 febbraio 2012

PESARO – Ieri, 17 febbraio, i militari del soccorso alpino della guardia di finanza hanno lasciato il territorio di questa provincia, dopo sei intense e operose giornate di attività al servizio delle popolazioni duramente flagellate dalle copiose e abbondanti nevicate che hanno interessato particolarmente l’alto marchigiano.

Soccorso alpino a Sant'Ippolito

Soccorso alpino a Sant'Ippolito

Giunto dalle svariate località alpine italiane, nella serata di domenica scorsa lo  specializzato contingente di soccorso si è messo subito al lavoro, al servizio della centrale  unificata della protezione civile provinciale, coordinato dalla sala operativa di questo comando provinciale.

Molteplici gli interventi svolti dalla componente specialistica del corpo, che ha impiegato anche due cani antivalanga ed è stata coadiuvata da un elicottero AB412, proveniente dalla sezione aerea di Venegono Superiore (Varese).

Complessivamente sono state svolte 20 operazioni di soccorso sanitario, 8 per distacco neve e ghiaccio pericolante su diversi edifici, n.  6  per consegna viveri urgenti di prima necessità e un per recupero automezzo uscito di strada.

Tra tali interventi, piace segnalare qualche caso che ha lasciato un segno particolare  per l’alto tecnicismo e la caratteristica abnegazione di questi “angeli della montagna” nel soccorrere le persone bisognose di aiuto, come quello riguardante due famiglie olandesi, in  zona di Pergola e di Fossombrone, che erano isolate e completamente a corto di viveri e sono state rifornite dall’alto dai finanzieri, che si sono calati con il verricello montato a bordo dell’elicottero, o un altro ancora, concernente un’anziana colpita da un’emorragia interna, nel comune di Fano, salvata grazie all’intervento di personale paramedico trasportato da un veicolo speciale condotto da militari del soccorso alpino della guardia di finanza.

Da ultimo l’episodio relativo al ripristino della funzionalità di un locale adibito a panificio nel comune di Isola del Piano, in pericolo a causa della presenza di neve sul tetto, che ha  garantito alla popolazione la distribuzione del pane.

Le Fiamme Gialle del soccorso alpino compiono quest’anno il loro 47esimo compleanno, visto che la loro istituzione ufficiale risale al 1965. Un grazie agli angeli della montagna intervenuti nel nostro territorio.

Purtroppo, nella giornata di oggi, si è registrato un grave infortunio a Fermignano. Un giovane operaio è rimasto gravemente ferito, mentre toglieva la neve dal tetto di un’azienda di profilati metallici: la copertura ha ceduto, scaraventando a terra il giovane da cinque metri di altezza. Il ragazzo è attualmente ricoverato in condizioni critiche all’ospedale di Ancona.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>