La Snoopy vuole ritrovare il gioco. E abbraccia Zorro Zorzi

di 

24 febbraio 2012

PESARO – “Non voglio più sentire parlare dei playoff, voglio solo rivedere il bel gioco di inizio stagione”. Sono queste le parole – perentorie – del presidente della Snoopy Barbara Rossi dopo la sconfitta interna contro Arzano Napoli. Che le pesaresi stiano attraversando un momento negativo è sotto gli occhi di tutti. Risultati a parte, è la mancanza di gioco che preoccupa di più.

Le giocatrici della Snoopy

Le giocatrici della Snoopy (foto Danilo Billi)

So di cosa sono capaci le mie ragazze – continua la presidente – e per questo sono serena. E’ normale che ci siano alti e bassi in una stagione. Dobbiamo tornare a lavorare con serenità e ritrovare piano piano fiducia nel nostro gioco”.

Una buona occasione da sfruttare sarà sicuramente la partita di domani, a Torre San Patrizio (inizio ore 21.15). La squadra marchigiana nelle ultime tre partite ha collezionato solo una vittoria al tie-break, in casa contro Arzano. Il presidente Rossi vuole tornare a muovere la classifica, dopo due partite senza vittorie né punti. Qualche consiglio su come superare il momento delicato della Snoopy lo avrà dato sicuramente Andrea Zorzi, opposto di quella nazionale “generazione di fenomeni” vincitrice di tutti i trofei internazionali (Olimpiade escluse) negli anni ’90, che questo pomeriggio alle 16.30 è stato ospite al palaSnoopy. L’ex pallavolista, ora commentatore televisivo, in serata sarà protagonista al Panathlon, per un incontro dal tema “Giù la maschera Zorro”, pallavolo e dintorni visti da un grande atleta.

E’ stato proprio il presidente del Panathlon Alberto Iaccarino a proporre di portare nel pomeriggio “Zorro” al palaSnoopy – spiega Barbara Rossi – Non potevo che accettare con gioia”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>