Zorzi e Myers, storie di campioni oltre lo sport

di 

25 febbraio 2012

PESARO – Non c’è pallavolista che non ha sognato almeno una volta di schiacciare come Mila Azuki, o che ha temuto di ritrovarsi un allenatore terribile come quello di Mimì Ayuhara. Ma chi di noi sapeva che il cartone di Mimì è ispirato ad una storia vera? Andrea Zorzi sì. Quella di Mimì è solo una delle tante storie che l’ex opposto della nazionale dei fenomeni degli anno ’90 ha raccontato venerdì pomeriggio al Palasnoopy. “Siamo orgogliosi di ospitare un grande uomo di sport – ha esordito Sorbini – ma soprattutto di cultura”.

Zorzi

La lezione di Zorzi (foto fornita dalla Snoopy Volley)

Zorro ha intrattenuto e affascinato i più grandi e le più piccole per oltre un’ora, parlando delle sua esperienza come pallavolista ma anche delle sue passioni. Una su tutte il Giappone, paese che ha imparato a conoscere come giocatore prima e come giornalista poi. E proprio dal Giappone nasce la storia di Mimì: “In un documentario si raccontano gli allenamenti durissimi della nazionale giapponese degli anni ’60, da cui è stato preso lo spunto per il cartone”. Il pomeriggio non poteva non concludersi all’interno del campo di pallavolo: Zorro, insieme ad alcune giovani giocatrici di Snoopy e Scavolini, emozionatissime, ha improvvisato un allenamento in difesa, dispensando consigli e complimenti. “Il grande miglioramento è riuscire a superare la fatica e gli ostacoli, anche quando sembra impossibile”. Prima di andare via, Giancarlo Sorbini e Barbara Rossi hanno omaggiato il grande campione con una felpa Snoopy e il libro sugli scudetti delle colibrì, in ricordo della sua visita pesarese.

Intanto,oggi, un altro “vecchietto” dello sport italiano torna a far parlare di sé: Carlton Myers, dopo aver dato l’addio al basket, ha accettato di giocare con la canotta della Cimberio San Patrignano contro la Polisportiva Vis Trebbo una partita nel campionato di C. “Ho risposto a unca chiamata importante – ha detto Carlton -. Cercherò di riportare quell’entusiasmo che nello spogliatoio è scemato”. Campioni oltre lo sport, campioni per sempre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>