Addio a Lucio Dalla. Anche Pesaro lo piange

di 

1 marzo 2012

MONTREAUX (Svizzera) – Se n’è andato all’improvviso, a pochi giorni dal compimento del 69esimo anno d’età. E’ morto a Montreaux, in Svizzera, Lucio Dalla, un grande della musica italiana. Il cantautore bolognese, che solo pochi giorni fa aveva partecipato a Sanremo insieme a Pierdavide Carone nel doppio ruolo di autore del brano Nanì e di direttore d’orchestra, si trovava in Svizzera per una serie di concerti.

Grande il cordoglio da ogni parte d’Italia, con il nostro territorio provinciale particolarmente legato a una figura che ha fatto la storia della musica italiana ma non solo quella. Dalla, infatti, aveva una casa a Urbino, dove in passato aveva tenuto alcuni corsi all’università come insegnante di Linguaggi pubblicitari alla facoltà di Sociologia, divenendo amico di Lella Mazzoli ma non solo.

Grande appassionato di basket, è stato amico anche della Vuelle nonostante una dichiarata e sincera fede per la Virtus Bologna, la prima squadra della sua città natale. Quando la Scavolini vinse il suo secondo scudetto, la società aveva organizzato un suo concerto che poi saltò all’ultimo, per un incidente in bicicletta occorso a Valter Scavolini.

Il sito della Legabasket lo ricorda così:

Il cantautore Lucio Dalla è morto stamane, vittima di un attacco cardiaco, mentre si trovava a Montreux, in Svizzera, per una serie di concerti. Il 4 marzo avrebbe compiuto 69 anni. Nato a Bologna, Lucio Dalla è sempre stato un grande amico del basket: storico tifoso della Virtus Bologna (la sua ultima apparizione ad una gara della Virtus è stata l’11 gennaio scorso in occasione della sfida vinta contro la Montepaschi Siena) da grande appassionato aveva assicurato la sua collaborazione a tante iniziative del basket.Elio Giuliani e Lucio Dalla, a Palazzo Montani Antaldi il 20 gennaio 2009. Lucio Dalla riceve il premio “Il Maestro” del Circolo della Stampa di Pesaro in occasione della presentazione del libro “Gli occhi di Lucio”.

Lucio Dalla

A partire dalla sigla ufficiale del campionato che, a partire dalla metà degli anni ’80, per tante stagioni ha preceduto e chiuso le dirette del campionato in onda sulla Rai. La sigla, dal titolo ‘Bim Bum Basket’, fu da lui messa a disposizione gratuitamente della Lega Basket e della Rai. Così come sempre gratuitamente, grazie alla grande amicizia che lo legava all’avvocato Gianluigi Porelli, nel 2002 Dalla si prestò a realizzare il promo di lancio della Final Four di Euroleague che si disputò a Bologna e che fu realizzato in Piazza Maggiore.

Anche Valentino Rossi, su twitter, ha salutato il grande artista bolognese: “Ho avuto la fortuna di conoscere Lucio Dalla qualche anno fa a Bologna, avevamo doppiato insieme un fumetto di Milo Manara. Disperato erotico stomp è una delle mie canzoni preferite. Ciao Lucio”.

Anche l’Ateneo di Urbino ha voluto ricordare Dalle con un comunicato: “Le sue lezioni erano molto affollate e partecipate ma non perché parlasse di musica. Era dovuto alla sua essenza di comunicatore”.

Ciao Lucio. Pesaro e la sua provincia non ti dimenticheranno. Mai.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>