Donne marchigiane, disoccupazione record (8,4%)

di 

2 marzo 2012

PESARO – Non studiano, non lavorano e nemmeno cercano più un’occupazione. Sono 11.347 le donne marchigiane che vorrebbero lavorare ma i mille ostacoli posti sul loro cammino le hanno costrette ad arrendersi. Altre 25.798 sono le donne iscritte agli uffici di collocamento, di cui 5.371 un cerca di prima occupazione. Le donne che lavorano sono invece 280.386, con un tasso di occupazione del 54,5 per cento mentre per gli uomini sale al 70,1%. Al contrario il tasso di disoccupazione per le donne marchigiane ha raggiunto l’8,4% mentre per gli uomini si ferma al 5,2. Insomma, da qualunque parte lo si guardi, il mercato del lavoro marchigiano penalizza le donne e le cose non vanno meglio nel resto d’Italia.

donne lavoratrici

Più confortanti sono invece i dati dell’imprenditoria femminile, con le aziende in rosa che confermano di avere una marcia in più rispetto a quelle degli uomini e, nonostante la crisi continuano a crescere. Nelle Marche le imprese dirette da donne sono 42.715 di cui 27.779 imprese individuali, 9.036 società di persone, 5.252 società di capitali. Il resto si divide tra cooperative, consorzi ed altre forme giuridiche.

Di lavoro e di imprese al femminile si parlerà a Pesaro lunedì – il 5 marzo – in un convegno organizzato da Cna Impresa Donna Marche. L’iniziativa, coordinata dalle responsabili regionale e provinciale di Cna Impresa Donna Federica Carosi e Alessandra Benvenuti, si terrà alle ore 18 nella sala Pierangeli della Provincia di Pesaro e Urbino, sita in via Gramsci, 5. Il programma dell’evento prevede i saluti del presidente della Provincia Matteo Ricci, del presidente provinciale della Camera di commercio Alberto Drudi, di Cesarina Vagnoni presidente Cna Impresa donna Marche, di Marco Profeti (dirigente Unicredit). Seguiranno la proiezione di un video di Cristina Ortolani sul lavoro delle donne e la relazione di Marina Piazza, sociologa esperta di politiche di genere, che metterà a confronto le legislazioni degli Stati europei sul sostegno all’impresa femminile e alle donne in generale.

Concluderà il convegno sulle “Donne d’Italia”, una tavola rotonda moderata dalla giornalista Anna Rita Ioni alla quale parteciperanno Giorgio Aguzzi (vicepresidente della Cna nazionale), Alberto Barilari (presidente Fidimpresa Marche), Camilla Fabbri (segretario provinciale Cna di Pesaro e Urbino), Sara Giannini (assessore della Regione Marche alle attività produttive), Renato Picciaiola (presidente Cna Marche) e Paola Sansoni (presidente nazionale Cna Impresa Donna).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>