Per “Pezzi facili” foto e diapositive di importanti nuclei documentari

di 

2 marzo 2012

PESARO – Prosegue la rassegna “Pezzi Facili”, promossa da Biblioteca e Musei Oliveriani con il patrocinio e collaborazione del Comune di Pesaro e della Provincia ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro. Il “pezzo facile” che verrà presentato domenica 4 marzo, alle 17, nell’Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro in Piazza Antaldi, 1 (ingresso libero), è in realtà un insieme di documenti significativi o esemplificativi tratti dalle migliaia di immagini che l’Oliveriana conserva.

Si tratta di foto (positive e negative) e diapositive di vari formati disseminate in diversi nuclei documentari: il fondo di Terenzio Mamiani, quello di Giuseppe Vaccaj, di Ercole Luigi Morselli, Giorgio Rinolfi, Enrico Mochi, Antonio Brancati, eccetera. Nella maggior parte dei casi le immagini si riferiscono al territorio, o a relazioni di pesaresi con altri ambiti, artistici o storici, come la foto della folla che accompagna il feretro di Gioachino Rossini quando viene traslato in Santa Croce a Firenze, o l’installazione delle sculture di Arnaldo Pomodoro in Piazza del Popolo a Pesaro nei primi anni ’70.

Notevole il gruppo di immagini dal fronte della Grande Guerra, tra cui quella di Conan Doyle (il creatore di Sherlock Holmes) in posa con dei colleghi ufficiali. Tanto materiale che attende di essere ordinato, catalogato, digitalizzato e reso accessibile al pubblico. In sostanza, si tratta di “Costruire un archivio fotografico”: da quiil titolo della conversazione con Giuseppina Benassati, funzionario dell’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna (dove si occupa di grafica e fotografia), che accompagnerà la proiezione di immagini, spesso inedite, estratte dai fondi oliveriani. Giuseppina Benassati è autrice di manuali e corsi per la catalogazione fotografica, nonché curatrice di mostre. Tra i suoi testi, pubblicati in volume o come articoli: La fotografia: manuale di catalogazione, 1990; Fotografia & fotografi a Bologna: 1839-1900, 1992; Dell’infedeltà dell’immagine, ovvero il Risorgimento nelle stampe, a cura di Giuseppina Benassati e Daniela Savoia, 1998; L’arti per via. Percorsi nella catalogazione delle opere grafiche, 2001; “Saper vedere” i capolavori della storia dell’incisione, in La collezione Sabbatani Capolavori della storia dell’incisione Dal XV al XX secolo, a cura di Giuseppina Benassati e Anna Rosa Gentilini, 2002; Foto Graphia, Bologna, 2003; Perché catalogare fotografie, in Conservare il Novecento: la fotografia specchio del secolo, 2004; Catalogazione della fotografia: uno sguardo verso il futuro, 2006.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>