Carnevale di Fano, che numeri: 170 mila visitatori

di 

6 marzo 2012


 

FANO – Un’edizione innovativa, quella 2012, da ricordare per le novità apportate e per i traguardi raggiunti. Il Carnevale di Fano chiude con un successo sostenuto dai dati che hanno segnato una manifestazione lunga 35 giorni.

 

Siamo soddisfatti dell’esito dell’evento –ha detto l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni Alberto Santorelli– e in particolare di 3 aspetti. Il primo è il successo conquistato dal ‘Carnevale dei Bambini’ che ha fatto tornare entusiasmo tra i bambini e le loro famiglie grazie a un ‘contenitore’ appositamente dedicato. Il secondo è la riuscita del progetto ‘Fano Città del Carnevale’. Attraverso il brand la città ha vissuto appuntamenti importanti come l’inaugurazione della rotatoria di Paolo Del Signore e l’esposizione di una tesi di laurea. L’iniziativa sta dando nuove forme di turismo, promozione ed economia legate alla manifestazione. Il terzo è il coinvolgimento delle associazioni, numerosissime, che hanno rappresentato la vera unità d’intenti che ha caratterizzato l’evento”.

 

VISITATORI: Sono stati 170.000 i visitatori che hanno partecipato, nel pomeriggio delle 3 domeniche di sfilate della kermesse che si sono svolte il 19 (50.000 visitatori), 26 febbraio (50.000 visitatori) e 4 marzo (70.000 visitatori). Tra questi numerosissimi gruppi di giovani arrivati anche per gli eventi collaterali della kermesse.

 

GETTO: Un pubblico armato di ogni sorta di strumento -dai più artigianali ombrelli con prolunga ai coloratissimi e sicuri “prendigetto” di Paolo del Signore- ha raggiunto le vie del Carnevale per raccogliere i 200 quintali di dolciumi (composti per il 70% da cioccolatini e per il 30% da caramelle). Un “getto” particolarmente apprezzato grazie alla collaborazione, per il secondo anno consecutivo, con la Perugina, e i suoi golosi cioccolatini, tra i cui i Baci che hanno contribuito a rendere ancor più allegra e gustosa l’evento.

 

SCUOLE: Un arcobaleno di colori ha fatto da cornice alla vera novità 2012: il “Carnevale dei Bambini” in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Educativi del Comune di Fano. Un evento nell’evento che ha coinvolto docenti e alunni delle scuole dell’infanzia “G. Gaggia” con la mascherata “Come il giorno… e la notte”, “F. Zizzi” con “AnimalArt”, “F. Manfrini” con “In volo sul Carnevale”, “A. Gallizi” con “Il bosco magico” e della scuola primaria “L. Rossi” con “La scuola dà i numeri” e “Taka Banda”. Circa 1000 le piccole maschere che hanno sfilato nei tre cortei cui hanno assistito migliaia di persone tra genitori, insegnanti e turisti.

 

FANO “CITTA’ DEL CARNEVALE”: Altra novità siglata dall’edizione 2012 è stata l’elezione del Sindaco della Città del Carnevale, il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini, così come previsto dalla modifica allo Statuto comunale con l’introduzione, del 29 marzo scorso. Il progetto di “brandizzazione” della città, ha poi dato vita a importanti appuntamenti collaterali, come la presentazione della tesi di laurea del 22enne fanese Davide Cecchini, del 15 febbraio, la lezione “Turismo e Carnevale” che si è svolta all’Itc Battisti, la diffusione dei gadget di “Fano Città del Carnevale” (portachiavi e scaldacollo) e come l’inaugurazione della prima di 3 rotatorie ideate da Paolo Del Signore per il brand inaugurata domenica scorsa davanti a Porta Giulia.

 

OSPITI: Oltre ad essere stati attratti dal simbolo dell’unica manifestazione carnevalesca a ingresso gratuito, fanesi e turisti da tutta Italia sono arrivati in città anche per assistere alle performance live dei 3 ospiti del Carnevale di Fano 2012: gli esilaranti “Turbolenti”, con il loro show tutto risate del 19 febbraio; l’eclettico Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, acclamato dalla folla sia durante la giornata di martedì grasso del 21 febbraio, sia durante la II domenica di sfilate del 26 febbraio; la giovane vincitrice della III edizione di “Io Canto” Arianna Cleri, al Carnevale di Fano durante il pomeriggio di domenica 4 marzo.

 

Pupo al martedì grasso

Pupo al martedì grasso

VOLONTARI E LOTTERIA: A garantire lo svolgimento della kermesse sono stati i 500 volontari che hanno dedicato la loro professionalità e il loro amore per il Carnevale di Fano anche in condizioni di difficoltà come quelle presentatesi nel mese di febbraio, con la bufera di neve che ha interessato il fanese. Molti di loro sono stati anche i promotori della vendita dei biglietti dellaLotteria del Carnevale che ha messo in palio nelle 3 domeniche 3 Auto DR1 grazie al Gruppo Liera Automobili3 buoni spesa dal valore di 1.000 euro da spendere al Conad Flaminio di Sant’Orso, 3 bici elettriche di “Bargnesi di Cascioli”, 3 week-end per due persone alla Riserva Privata San Settimio3 city-bike di “Bargnesi di Cascioli”. I premi hanno fatto gola a numerosi visitatori tanto che i coupon venduti sono stati oltre 20.000.

 

500 è invece il numero dei tesserati all’Ente Carnevalesca: “Dobbiamo migliorare e arrivare ai 1000 soci –ha detto il presidente Luciano Cecchini-. Il costo dell’adesione, di 10 euro, è una risorsa fondamentale per la manifestazione”.

 

Coinvolte nella lotteria di beneficenza a favore, tra le altre onlus, della Mensa di San Paterniano – Opera Padre Pio sono state 22Anfass-Centro Itaca Fano; associazione Oasi dell’Accoglienza; oratorio “L’incontro” Fenile di Fano; associazione “Quei D’la del Fium”; associazione Virtus Volley Fano; oratorio “La Stazione” di Cuccurano; comitato provinciale Unicef; associazione Es.Ma.Ba.Ma onlus, fondazione AvsiCamping Club Fano; associazione “Gente di Quinta”; Fano RugbyC.B. Club Mattei di Fano – Volontari Protezione Civile; associazioneItaliana Sclerosi Multipla provinciale; Unione Italiana Ciechi di Pesaro; Scout Fse Fano 1°; Fano Solidale in collaborazione con: Club Non Solo Donna, Club Anziani di Gimarra, Club Anziani Cuccurano, U.S. PontesassoCuore Granata. Hanno poi partecipato alla raccolta di coupon anche le 3 scuole dell’infanzia di Fano:“ F. Zizzi”, “A. Gallizzi”, “G. Gaggia”.

 

PESCE AZZURRO: Il mondo delle associazioni è stato anche il protagonista degli eventi promossi da Gente di Quinta al “Pala Eventi Pesce Azzurro” che hanno portato nel self service di viale Adriatico migliaia di persone. Tra questi “Miss Carnevale di Fano” del 28 gennaio promosso da Montanari Comunicazioni, “Masquerade” di sabato 11 febbraio, il “Carnevale delle Associazioni” che si è svolto il 18 febbraio e il “Veglion dla Gluppa” di sabato 25 febbraio.

 

TURISTI: Tra i vincitori dei premi della Lotteria del Carnevale anche una turista di Livorno. Numerosi sono stati infatti, gli ospiti giunti a Fano da tutto lo Stivale. Nelle 3 domeniche di sfilate si sono contati circa 200 pullman (anche giornalieri) provenienti per la gran parte dalla Campania, Lazio e Umbria insieme a qualche comitiva del nord Italia. 1000 i mezzi degli amanti del turismo all’aria aperta che hanno sostato nei parcheggi riservati al “Camper Raduno”. Circa 150 i motociclisti che hanno visitato l’entroterra fanese grazie alla “Motomascherata” promossa dai club di bikers locali durante domenica 4 marzo.

 

Una forma di turismo –ha aggiunto Simone Spinaci, presidente dell’Ente Manifestazioni- su cui il Carnevale di Fano continuerà a puntare anche nelle prossime edizioni”. Spinaci ha poi sottolineato l’importanza del “Carnevale dei Bambini’: “Un segno del ritorno del Carnevale ai fanesi coinvolti nella preparazione delle maschere di figli e nipoti. Importante è stata inoltre la partecipazione dei sindaci della provincia all’ultima sfilata di domenica 4 marzo. Molti di loro ci hanno chiesto informazioni sul nostro modo di operare. E’ positivo vedere sinergia tra gli enti locali”.

 

VILLAGGIO DELLE TIPICITA’: 11 i fornitori che hanno ravvivato la piazza con il “Villaggio delle Tipicità“: Giovanni Cianci, Francesco D’Angelis, Filippo Biagiotti, Kajo Kujtim, Tiziano Tombari, Giancarlo Animento, Daniele Ferrari, Gianfranco Meloni, Oberdan Pizzoni, Gilberto Bisacchi, Soc. Coop. Agricola Donzelli a cui vanno aggiunti gli aderenti alla iniziativa Campagna Amica Coldiretti.

 

I SOUVENIR DEL CARNEVALE: Anche quest’anno sono state numerose le aziende del territorio che hanno deciso di promuovere i propri prodotti all’interno delle borse-ricordo del Carnevale di Fano contententi anche il gettonatissimo “prendigetto” di Paolo del Signore, sponsorizzato dalla Carifano spa.

I Souvenir del Carnevale sono stati proposti da 25 aziende: “La Collina” di Cartoceto, “Arte e Sapore” di Fano, Frantoio Busca di Fano, Apicultura Lunghi di Piagge, Piuma D’oro di Treviglio Bergamo, Cantine Terra Cruda di Fratterosa, Caffè VIII di Fano, Notti Golose di Cuccurano, Az. Agricola Mariotti di Montemaggiore al Metauro, Pesce Azzurro di Fano, Coop Tre Ponti di Fano, Tinti Liquori di Fossombrone, Birra Amarcord di Apecchio, Azienda Agraria Bartolacci, Montagna Pasta all’uovo marchigiana di Fano, Alce Nero di Montebello, Salumificio Angeloni di Monte Porzio, Piadineria Artigianale di Fano, Fantasy Shop Fenile di Fano, Buburger Restaurant&Coffe di Fano, Bilù Casa di Fano, Top Tel Tim di Fano, Gioielleria & Tendenze Galleria Auchan di Fano, Geas Gas e Luce di Fano, Bcc Fano.

 

ISTITUZIONI COINVOLTE: 4 le istituzioni coinvolte direttamente: il Comune di Fano – Assessorato al Turismo, Eventi e Manifestazioni, l’Ente Carnevalesca, l’Ente Manifestazioni e la RegioneMarche.

 

TEATRO DELLA FORTUNA: Il Teatro della Fortuna di Fano ha proposto, durante il periodo carnevalesco, 3 eventi per ogni gusto: dall’esilarante spettacolo “Amici di mia Zia” con i comici del San Costanzo Show al “The Party” per i giovani a tutta “house music” fino al “Martedì grasso dei Bambini”.

 

CARNEVALE POLIGLOTTA: Per il primo anno il Carnevale di Fano parla straniero grazie alla sua colonna sonora “Carnevale Mondiale” ideata da Corrado Cori e Corrado Livi, all’Inno Europeo che ha aperto le 3 domeniche di sfilate e grazie alla presentazione multilingua che ha accompagnato le sfilate dei carri allegorici rendendo partecipi i turisti presenti nel percorso.

 

 

 

Un Carnevale mediatico

Dal Tg1 a Radio Vaticana, da Radio Rai Uno a Repubblica e poi quotidiani, periodici, siti internet, radio e tv locali: i media amano il Carnevale di Fano

 

Fano, 6 marzo 2012- Riflettori puntati sul Carnevale di Fano. Anche per l’edizione 2012 la manifestazione più antica e dolce d’Italia è stata scelta come evento sui generis da raccontare da numerose testate locali e nazionali.

 

E’ stata la nostra punta di diamante –ha precisato Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca- abbiamo ottenuto dirette, servizi andati in onda sui Tg nazionali, approfondimenti e speciali. L’attenzione mediatica è stata catturata sia dai nostri elementi distintivi, sia dagli ospiti intervenuti all’evento. Tra questi Pupo, in maniera particolare, è riuscito a catalizzare l’interesse della stampa. Enzo Ghinazzi, ha deciso infatti di partecipare al ‘Carnevale di Fano’ come prima uscita pubblica dopo il successo del ‘Festival di Sanremo’”.

 

In particolare è stata “mamma Rai” ad accendere le luci sull’evento appoggiando una media-partnership d’eccezione, quella di Radio Rai Uno, come testimoniato dalla presenza, durante il martedì grasso del 21 febbraio, di Antonio Preziosidirettore di Radio Uno e del Giornale radio Rai che ha sottolineato: “La vicinanza di Radio Rai alla manifestazione fanese rappresenti appieno l’obiettivo dell’emittente radiofonica: portare la radio vicino agli ascoltatori”.

 

A parlare del Carnevale di Fano sono stati 33 quotidiani e periodici nazionali: Corriere della Sera, Più (La Provincia di Cremona), A Tavola, Bell’Italia, Caravan & Camper, Donna e Mamma, La Cucina Italiana, Natural Style, Plein Air, Qui Touring, VDG Magazine, Vita in Camper, Vivere Light, Cucinare Bene, Viaggiando, I Viaggi di Repubblica, La mia boutique, Sette (Corriere della Sera), Tv Sorrisi & Canzoni, La Provincia (CR), Motosprint, Confidenze tra Amiche, La Provincia (CR), Panorama, Io Donna (Corriere della Sera), Famiglia Cristiana, Motosprint, Libero, Motosprint, La Repubblica – BO, Donna Moderna, Oggi, QN La Nazione.

 

Importante anche l’attenzione riservata alla manifestazione da parte delle 9 Tv e delle radio italiane come testimoniato dalle apparizioni su: L’Eredità, Tg1, Tg1 rubrica Tempo Libero, Televideo Rai. Attenti al Lupo, Check In, Il Comunicattivo, Tornando a Casa, Radio Vaticana.

 

Confermata la grande attenzione, in particolare alle tradizioni più antiche che legano i cittadini fanesi all’evento della stampa locale al Carnevale di Fano.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>