“Inseguendo Curitiba: dalla città ideale alla città reale”

di 

7 marzo 2012

PESARO – L’associazione Lupus in fabula organizza una serata dal titolo “Inseguendo Curitiba: dalla città ideale alla città reale”.

Attraverso una serie di filmati, tratti anche da grandi pellicole d’autore, si parlerà delle logiche speculative che hanno condizionato lo sviluppo edilizio in Italia, per arrivare a Curitiba, città modello del Brasile, che da oltre 40 anni è un faro nel mondo per lo sviluppo sostenibile. I suoi abitanti la adorano e dichiarano di non essere disposti a lasciarla.

Curitiba

Eletta capitale americana di cultura nel 2003, ha vinto nel 2010 il Globe Award Sustainable City, ed è stata premiata dall’Onu per la sua capacità di tutela dell’ambiente. Oggi è considerata esempio mondiale di convivenza urbana tra uomo e natura. Tuttavia è conosciuta per lo più da architetti e urbanisti particolarmente sensibili. Con questa serata, la Lupus in fabula vuole dimostrare che un altro modello di sviluppo è possibile, per questo invita la città e tutti i nostri amministratori a partecipare e a confrontarsi con gli ospiti.

Questi i filmati che saranno proiettati nel corso della serata:
“Le mani sulla città”  di Francesco Rosi, 1963 (10’): una denuncia coraggiosa sulle logiche speculative che hanno  guidato lo sviluppo edilizio in Italia;
“Il suolo minacciato” viaggio nella Food valley realizzato da Luca Mercalli (5’);
“The city of dream: Curitiba”: i frutti di una politica lungimirante e volta al bene comune  (15’);
“La città sostenibile”: progetti per un mondo migliore (5’).
Conduce la serata: Francesca Pedini (giornalista), che introdurrà anche gli interventi di Anna Rita Santilli, vicepresidente della sezione pesarese dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, nonché Energy manager del Comune di Pesaro e di Enzo Frulla, presidente di Legambiente Pesaro, che illustrerà il recentissimo studio condotto dall’associazione sul consumo delle coste marchigiane. L’ingresso è ovviamente libero. Info: 349. 2976477.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>