Volley, la Scavo perde senza giocare. Urbino è terza

di 

8 marzo 2012

PESARO – Perde solo la Scavolini! E’ la sintesi della decima giornata di ritorno che ha visto le biancorosse di Pedullà riposare in attesa di belle notizie dagli altri campi. Non sono arrivate, perché hanno vinto tutte le inseguitrici, tanto che stasera la Scavolini è ottava, indirizzata verso una sfida proibitiva alla capolista Yamamay, l’unica delle prime quattro in classifica a vincere.

Scavolini Pesaro-Chateau d'Ax Urbino, Serena Ortolani

Serena Ortolani in azione contro Urbino. Foto Giardini

Per la squadra di Parisi, 17 di Havličkova, 16 di Bauer e 15 di Havelkova; per Bergamo, in difficoltà nelle ultime settimane, 15 di Vasileva, 14 di Arrighetti e 12 di Quaranta.

Villa Cortese, invece, ha scelto di non utilizzare Berg, di dare poco spazio a Cruz e di lasciare fuori Guiggi e Wilson. Così, è andata subito sotto, anche se è stata brava a impattare, salvo perdere al tie-break malgrado una grandissima prestazione di Lucia Bosetti (27 punti); per Modena, che ha colto due punti inaspettati, 20 di Harmotto, 17 di Barazza, 12 di Agüero e Rinieri.

Urbino – matematicamente terza – ha lottato prima di cedere a Piacenza, dove ha perso due set ai vantaggi. Clamoroso il quarto set, perché la Chateau d’Ax era avanti di 5 (11-16) al secondo time-out tecnico, ma ha subìto un parziale clamoroso: 20-16, poi ha recuperato ma è stata sconfitta. Ottimo il ritorno di Ivana Djerisilo che ha realizzato 17 punti com 2 muri. Le hanno dato una mano i 12 punti della connazionale Blagojević e di Crisanti. Per la squadra dell’ex pesarese Riccardo Marchesi 25 di Carmen Turlea, 18 di Pachale, 13 di Leggeri e 11 di Nicolini. Per le emiliane, Bacchi 16.

Tutto facile per l’Asystel a Parma contro una squadra demotivata perché senza obbiettivi. Migliori realizzatrice novaresi Horvath con 17 e Barun con 15, 10 per Barcellini e Frigo. Ancora una volta non utilizzata Bechis, il cui nome sarà oggetto di interesse di non poche squadre.

La Scavolini tornerà in campo domenica (ore 18, PalaRuffini) ospite del Chieri Torino già salva dopo il successo di stasera a Pavia, sul taraflex del PalaRavizza dove la Scavolini ha gettato al vento tre punti che potrebbero essere pagati a carissimo prezzo, anche se c’è ancora da giocare l’ultima giornata di ritorno che proporrà un programma che prevede due scontri diretti, con possibilità per le colibrì di superare qualcuna delle squadre che le precedono. Per le torinesi vittoriose a Pavia, 14 punti di Corvese, 12 di Zetova e 10 di Arimattei. Alle lombarde non sono bastati i 15 punti di Gennari, i 13 di Jaline, i 18 di Bramborova e i 12 di Koeva.

I risultati completi della decima giornata di ritorno:

MC-Carnaghi Villa Cortese – Liu-.Jo Modena 2-3 (17-25; 19-25; 25-23; 25-22; 11-15).

Norda Foppapedretti Bergamo – Yamamay Busto Arsizio 0-3 (22-25; 23-25; 24-26)

Riso Scotti Pavia – Chieri Torino 1-2 (23-25; 20-25; 25-10; 18-25)

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Chateau d’Ax Urbino (25-18; 26-24; 22-25; )

Cariparma SiGrade – Asystel Novara 0-3 (22-25; 9-25; 23-25)

La classifica

Yamamay 54

MC-Carnaghi 43

Chateau d’Ax 36

Norda Foppapedretti 31

Asystel 29

Rebecchi Nordmeccanica e Liu.Jo 28

SCAVOLINI 27

Cariparma SiGrade 20

Chieri 12

Riso Scotti 4

Il programma dell’undicesima di ritorno, ultima della stagione regolare:

MC-Carnaghi – Yamamay (sabato 10, ore 21, diretta Rai Sport 2)

Liu.Jo – Norda Foppapedretti (domenica 11, ore 18)

Chieri – SCAVOLINI

Chateau d’Ax – Riso Scotti

Asystel – Rebecchi Nordmeccanica.

Riposa Cariparma SiGrade

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>