All Star: Tofoli in tribuna, Cerella fotografo

di 

12 marzo 2012

PESARO – Facce conosciute, volti amici. L’Adriatic Arena ha accolto allenatori, dirigenti e giocatori che hanno fatto la storia della pallacanestro, ma anche molti personaggi del mondo che somiglia a una palla a spicchi.

Davanti ai botteghini, a ritirare l’accredito, si ricompone la coppia Magnifico-Riva. Il cannoniere azzurro di tutti i tempi e il Capitano della Vuelle scudettata sono in compagnia di Marco Calvani, da settimane sulla panchina della Virtus Roma.

Alessandro Ramagli, che sarà presto a Pesaro per la sfida di ritorno alla Scavolini Siviglia, sembra pessimista: “Chissà se ci sarò…” mormora prima di complimentarsi con l’abbronzatura di Giancarlo Sacco, reduce da un’uscita mattutina in barca a vela.

A fine partita, Gianluca Pascucci, il pesarese direttore generale dell’EA7 Emporio Armani, conversa con Andrea Gracis, scout dei Sacramento Kings. Parlano delle nuove scelte tecniche milanesi?

Sacco e Cerella

Sacco e Cerella

Il parterre sembra una succursale della Serie A. Alessandro Finelli, coach della Canadian Solar Bologna, grande amico di Lucio Zanca, marito di Fabiana Scavolini, è seduto non lontano da Alessandro Crovetti, gm della Fabi Shoes; storie di Montegranaro di ieri e di oggi.

La Legadue si prepara al proprio All Star Game, in programma il prossimo 6 aprile a Riccione, con squadre allenate da Sandro Dell’Agnello e Piero Bucchi, con l’assistenza logistica dei rispettivi gm Ario Costa e Santi Puglisi. Così, approfittando della domenica di riposo della sua Brescia, anche Ario è al palasport. E assiste alla sfida tra azzurri e stranieri anche Fabrizio Pungetti, reduce dall’avvincente telecronaca tra la Fileni Jesi e la Conad Bologna.

Non solo Ramagli: anche Valerio Amoroso rappresenta la Banca Tercas Teramo che lotta per non retrocedere. Con tutto il rispetto per i due, l’Oscar della giornata va a Bruno Cerella, che segue la sfida tra Italia e All Star da bordo campo, munito di macchina fotografica professionale: “E’ una mia passione”. Conoscendo le sue qualità umane, potrebbe essere anche la futura professione. Intanto subisce i rimproveri di Giancarlo Sacco: “Quando ti intervistano, parli di tutti gli allenatori che ti hanno aiutato a crescere, ma non di me!”.

A proposito di allenatori: in tribuna trova posto anche Paolo Tofoli, a conferma che la curiosità è ingrediente importante per un professionista. Uno dei più grandi palleggiatori, allenatore che ha portato la Scavolini alle Final Four della Champions League femminile, non disdegna di osservare il basket, magari per trarne indicazioni utili alla propria carriera.

Chi segue con attenzione le carriere dei giocatori sono i procuratori. Dietro un canestro spicca la presenza di Toto Ricciotti, un personaggio storico prima nel tennis poi nella pallacanestro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>