“Ma quale amianto… E’ solo fibrocemento certificato”

di 

14 marzo 2012

FERMIGNANO – “Affermare che questa Amministrazione comunale non è sensibile all’ambiente vuol dire negare la storia – scrive in una nota il sindaco di Fermignano  Giorgio Cancellieri – perché tutti conoscono in questo paese la difesa del territorio che è passata anche attraverso una dura opposizione nei confronti dell’apertura di un altro impianto di zincatura a Fermignano. Questione per cui tutti sanno che il Sindaco ha avuto anche ripercussioni personali”.

Cancellieri continua: “In secondo luogo, se Feduzi ravvisa delle situazioni di emergenza ambientale più che rivolgersi ai giornali avvisi l’Amministrazione Comunale stessa, che per quel che gli compete interverrà subitaneamente, visto che il Consigliere dice di voler fare una opposizione costruttiva e collaborativa”.

Terzo punto: “Infine, prima di affermare di aver visto delle raccolte di amianto ammassate in zona industriale – sottolinea Cancellieri – si documenti sulla natura e qualità di questi detriti, che sono presenti ma non si tratta di amianto bensì di fibrocemento, quindi rifiuto non pericoloso, come da certificazione dello studio di un tecnico specializzato incaricato dalla azienda che ha prodotto tale rifiuto datato 2 marzo 2012 e si tratta nello specifico di copertura in fibrocemento di una grossa azienda della nostra zona industriale, crollata durante l’emergenza neve.

Questa copertura è stata smontata ed accatassata in terra su suolo privato in attesa di essere trasportata e smaltita”.

Sindaco di Fermignano

Giorgio Cancellieri

Il sindaco specifica: “Si ricorda che anche se fosse stato amianto il Sindaco non avrebbe dovuto emettere nessuna ordinanza in quanto lo smaltimento dello stesso è regolato da apposite norme e procedure ben a conoscenza di tutti coloro che posseggono tale materiale e hanno necessità di smaltirlo. La materia risulta grandemente normata e non vi è nessun bisogno di ribadire tali norme tramite un ordinanza.

Prima di parlare e creare inutili allarmismi sarebbe meglio, che il nostro consigliere, distinguesse le mele dalle pere!”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>