Pesaro applaude alle visioni di Roberto Kusterle

di 

14 marzo 2012

PESARO – Un pubblico numeroso ed entusiasta ha accolto Roberto Kusterle allo Scalone Vanvitelliano in occasione dell’inaugurazione della mostra personale “Nemesis”, organizzata e curata da Macula – Centro Internazionale di Cultura Fotografica, in collaborazione con la mc2gallery di Milano e il Comune di Pesaro.

Mostra Kusterle inaugurazione

Un momento dell'inaugurazione della mostra "Nemesis" di Roberto Kusterle

Presenti il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli e l’assessore comunale Andrea Biancani. Nel suo intervento Ceriscioli ha espresso soddisfazione per l’alto livello dell’iniziativa e la valorizzazione di un luogo della città di grande fascino e rilievo storico.

In apertura, tutti i presenti si sono raccolti ai piedi dello Scalone per ascoltare i versi di Stefano Sanchini. Il giovane poeta pesarese ha letto un estratto dal suo poemetto “La casa del filo di paglia”, con un’interpretazione molto sentita.

La poetica di Kusterle ha destato grande curiosità tra i visitatori che hanno rivolto numerose domande all’artista. Quando si osservano le opere di Kusterle ci si trova, effettivamente, disorioentati e increduli nell’accettare che si tratti di fotografia. Il suo lavoro è infatti molto complesso: lo scatto è preceduto da una lunga fase di preparazione, sia dei materiali, che degli elementi che vanno a comporre la scena. La fotografia è per Kusterle contenitore dell’immaginario, tradotto concretamente in equilibrio estetico con la sapienza di chi conosce bene i segreti della materia.

Tanta gente allo Scalone Vanvitelliano per le visioni di Kusterle

Tanta gente allo Scalone Vanvitelliano per le visioni di Kusterle

Alessandro Giampaoli, a nome di tutto lo staff di Macula, ha ringraziato l’artista, la mc2gallery e l’Amministrazione comunale per aver reso possibile l’organizzazione dell’evento e la città per aver risposto così calorosamente al primo appuntamento della stagione espositiva: “Siamo felici di aver avuto la possibilità di presentare a Pesaro un grande artista come Roberto Kusterle che negli anni ha espresso una ricerca di altissimo valore, attraverso l’interpretazione e la compenetrazione di diversi linguaggi, dalla pittura alla scultura, dall’intervento installativo alla fotografia, sempre con la stessa intensità e costante disposizione alla sperimentazione. Auspicavamo una risposta positiva da parte di un pubblico che sappiamo attento alle nuove iniziative culturali ma una partecipazione così sentita ha sorpreso anche noi. Proseguiremo su questa linea, cercando il dialogo tra arti visive, poesia e altre forme di espressione artistica, con rinnovato entusiasmo e una programmazione che ci accompagnerà fino a dicembre 2012”.

Proprio nel mese invernale si chiuderà infatti la prima stagione espositiva di Macula, con un altro appuntamento che promette sorprese: “Entelechia”, mostra personale di Benedetta Bonichi. “Ci auguriamo che questo sia solo l’inizio di un lungo ed appassionato cammino…”, ha concluso Giampaoli.

La mostra di Roberto Kusterle sarà visitabile fino al 15 aprile con il seguente orario: dal mercoledì al venerdì, ore 17/20; sabato e domenica, ore 11/13 – 17/20. Per informazioni e prenotazione di visite guidate di gruppo contattare Macula telefonando al 340 7519839 o inviando un’e-mail a info@spaziomacula.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>