Salvagni, lunedì cruciale: “Sarebbe un peccato che finisse tutto così”

di 

18 marzo 2012

URBINO – Finisce il cammino europeo di questa stagione della Chateau d’Ax Urbino Volley  che anche nella gara di ritorno della semifinale CEV deve abdigare contro un
avversario molto forte, la Yamamay Busto Arsizio, per 3 set a 0 al termine di una partita a tratti bella e fattta di buona pallavolo. Finisce così il sogno dei  tanti appassionati urbinati accorsi al Palamondolce a sostenere le proprie  beniamine. Per la cronaca, la Chateau d’Ax Urbino Volley era scesa in campo con la formazione tipo con Lise Van Hecke  recuperata dall’infortunio ma dopo le prime battute il tecnico Salvagni ha sostituito la serba Blagojevic,  non apparsa in buone condizioni, con l’americana Faucette.

Chateau d'Ax Urbino-Novara, Francois Salvagni

Francois Salvagni. Foto Giardini

Un cambio che ha prodotto i suoi frutti soprattutto nel secondo parziale quando le ducali hanno sprecato due palle set per portare a casa la vittoria. Alla  fine la squadra ha dovuto arrendersi alla migliore organizzazione di gioco delle ospiti che, seppur senza Havelkova, hanno meritato la vittoria finale. Finisce tra gli applausi del pubblico che ha voluto ringraziare comunque le proprie beniamine per il cammino svolto fino ad oggi. Questa mattina, la squadra è ripartita per Bergamo dove, domani sera con inizo alle ore 20.30, dovrà affrontare nella gara di ritorno dei quarti di finale dei play off Scudetto, la Norda Foppapedretti Bergamo. Garzaro e compagne dovranno ribaltare il risultato dell’andata e quindi tornare vincitrici per portare a gara tre le lombarde. Un impresa difficile ma non impossibile visto che in questa stagione la Chateau d’Ax Urbino Volley è già riuscita a battere le orobiche sul proprio campo, domani, però, sarà necessario tirar fuori tutti gli attributi e cercare di recuperare tutte le forze necessarie per questo  finale di stagione.

Francois Salvagni ( Tecnico Chateau d’Ax Urbino Volley): “Faccio i miei
complimenti a Busto Arsizio, meritano questa finale. Ho visto una buona
reazione della mia squadra nel secondo set e spero che questo sia l’atteggiamento nella prossima partita di Bergamo dove ci giochiamo tutto. Sarebbe un peccato che finisse tutto lunedì e non sarebbe giusto”. Ieri premiato con delle targhe di riconoscimento per le 100 panchine gialloblù: “Sono contento ed emozionato per gli attestati di stima e affetto che società e pubblico mi hanno voluto riservare spero di poter regalare una vittoria importante domani sera a Bergamo”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>