Verso il Marche Day, la Cna ribadisce: “Niente elemosina a Roma”

di 

19 marzo 2012

PESARO – Mentre le cronache nazionali raccontano questa mattina il non poco invidiabile record italiano ed europeo, raggiunto dal costo della benzina e del gasolio alle pompe delle Marche,  causa diretta dell’applicazione delle accise previste dal decreto  del Governo Berlusconi (la cosiddetta tassa sulle disgrazie), la CNA di Pesaro e Urbino annuncia la piena e totale adesione al Marche Day, la giornata di protesta organizzata a Roma per il prossimo Mercoledì 21 marzo. Sarà l’occasione per ricordare al Governo le due calamità che hanno colpito i territori delle Marche (l’alluvione del 2011 e l’eccezionale nevicata dello scorso febbraio),  che hanno messo in ginocchio l’economia di questi territori.

Camilla Fabbri

Camilla Fabbri, segretario Cna Pesaro e Urbino

Per questo la CNA di Pesaro e Urbino, ancora impegnata nella raccolta dei dati relativi ai danni riportati dalle imprese nell’ultima doppia tempesta di neve, aderisce alla manifestazione organizzata dalla Provincia di Pesaro e Urbino per chiedere al Governo il riconoscimento dei danni provocati dalle due ondate di maltempo.

“Quella del 21 marzo – dicono il presidente provinciale Giorgio Aguzzi ed il segretario CNA, Camilla Fabbri – sarà l’occasione per far sentire a Roma la voce di territori troppo spesso dimenticati. La nostra provincia, che con le sue tante imprese contribuisce in maniera determinante a riempire le casse dello Stato attraverso tasse e imposte, vuole avere pari dignità rispetto ad altre zone del nostro Paese che per eventi  altrettanto drammatici (vedi Veneto e Liguria), hanno visto riconosciuti fondi e concessioni straordinarie da parte dello Stato”.

A fronte di una calamità come quella di febbraio, che ha messo in ginocchio migliaia di imprese della nostra provincia, la CNA di Pesaro e Urbino chiede con forza che lo Stato riconosca i danni subìti dalla nostra provincia.

“Non vogliamo elemosine – dicono Aguzzi e la Fabbri – ma parità di trattamento rispetto ad altri territori. Per questo facciamo appello in primo luogo ai parlamentari eletti nei collegi delle Marche perché si adoperino per l’adozione di provvedimenti che aiutino le imprese e le famiglie delle Marche che hanno riportato danni a causa della neve” .

Per questo la CNA di Pesaro e Urbino invita cittadini, imprenditori, istituzioni a partecipare alla manifestazione di Roma.

Per adesioni e informazioni rivolgersi agli uffici Cna presenti su tutto il territorio provinciale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>