Droghe leggere: la Rete informa

di 

22 marzo 2012

Favorevoli o contrari alla legalizzazione delle droghe leggere? Sul Web il dibattito è quanto mai acceso. Scrive Boss Robot, su un forum di Yahoo: “Favorevole, fermo restando che si dovrebbero fare delle campagne sui mezzi di comunicazione per spiegare i pericoli”. La pensa diversamente Alessandro: “Contrario. La droga è una piaga, in ogni sua forma. Porta con sé enormi problemi di squalificazione sociale e pauperismo”, favorendo “la criminalità diretta e indiretta (anche più dell’alcool)”. Le tesi sono quindi divergenti, anche se, tra i giovani, una percentuale più alta sembra schierarsi a favore.

 

Droga

Piante alte come le forze dell'ordine

Ma la Rete informa sull’argomento? Sì, con siti specifici e dettagliati. Un esempio è “Osservatorio Droga”, rivista online costantemente aggiornata diretta da Fabio Bernabei; o legalizziamolacanapa.org, che fa riferimento all’Associazione per la Sensibilizzazione sulla Canapa Autoprodotta in Italia e che dispone, tra l’altro, di un spazio in cui le vittime della “legge Fini-Giovanardi possono inserire le loro testimonianze”.

 

“Droga e dipendenze: Che fare?”, invece, è il titolo di un blog dove vengono riportati “articoli e link sui temi delle dipendenze”. Un po’ come Sostanze.info, che ogni giorno pubblica pezzi “di interesse generale sulle sostanze psicoattive”, offrendo un servizio di domande e risposte anonime su problemi legati all’uso e all’abuso delle sostanze.

 

Più istituzionale il sito dell’Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori), che ha al suo interno un apposito canale denominato “Droghe”. Per chi invece volesse saperne di più su come funziona la legislazione olandese al riguardo, basta andare su www.olanda.cc, cliccare a sinistra “Politica e istituzioni olandesi”. Se si desidera, invece, una scheda più dettagliata sulla storia della cannabis è meglio visitare la pagina web “Disinformazione.it – Oltre la verità ufficiale”.

 

Uno dei portali più completi sembra essere, poi, fuoriluogo.it, che comprende: Rassegna Stampa (articoli di archivio sulla canapa estratti dallo stesso portale), collegamenti sulla canapa, canapa terapeutica e la scheda sulla sostanza.

 

C’è anche un partito politico che si batte, con forza, per la legalizzazione della canapa: il Movimento Liberale Antiproibizionista (www.liberaliantiproibizionisti.org), il cui statuto è scaricabile online. Anche se non va dimenticato l’operato dei liberisti per antonomasia, i radicali italiani, che sul proprio sito danno un ottimo rilievo alle loro battaglie – ormai più che trentennali – per la legalizzazione delle droghe leggere.

 

Infine, i social network. Anche qui il tema è sentito. Un esempio per tutti, la pagina fan “500.000MILA FIRME X LEGALIZZARE LA MARIJUANA FATELO GIRARE”, che, seppur lontana dal traguardo prefissato, conta quasi quattordicimila “mi piace”.

 

pubblicato su “Dolce Vita”, in edicola dal 16 marzo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>