Confindustria, nasce un consorzio per lo smaltimento dei rifiuti

di 

23 marzo 2012

PESARO – “Andiamo avanti in direzione delle aggregazioni tra aziende e dopo quello per l’energia elettrica e gas, lanciamo un Consorzio per lo smaltimento dei rifiuti aziendali”. Lo ha annunciato oggi il presidente di Confindustria Pesaro Urbino, Claudio Pagliano, alla vigilia della presentazione del progetto alle aziende, in programma lunedì 26 marzo (alle ore 15.00) a Palazzo Ciacchi.

Claudio Pagliano tra Luca Paolazzi e Salvatore Giordano

Claudio Pagliano, presidente degli industriali pesaresi, tra il direttore Salvatore Giordano (a destra) e Luca Paolazzi, direttore nazionale del Centro studi dell'associazione

“E’ un nuovo progetto di rete – ha spiegato il presidente –, che prevede l’aggregazione di imprese per ridurre i costi del trasporto e di gestione per rendere efficiente la filiera locale: abbiamo fatto un sondaggio per verificare la fattibilità del progetto e ben 60 le imprese locali hanno manifestato il loro interesse ad aderire all’iniziativa”.

“Lo spinta iniziale – ha continuato Pagliano – ci è giunta dalla constatazione che la gestione dei rifiuti comporta alti costi, spesso difficilmente negoziabili dalla singola impresa, ai quali bisogna aggiungere anche la gestione della complessità della materia che richiede competenze elevate”.

Confindustria Pesaro Urbino, quindi, cercherà di avviare un percorso di aggregazione delle imprese per impostare la negoziazione in rete dei costi del servizio considerando i differenti codici europei dei rifiuti (Cer), per strutturare in seguito, con il potenziale aumento dei soci, servizi di consulenza specialistici personalizzati per tutti gli aspetti della gestione rifiuti.

“Attraverso i grandi numeri – ha concluso il presidente Pagliano – si dovrebbe raggiungere un sistema virtuoso in grado di creare economie di scala a livello provinciale. Fra l’altro si potrà creare una best practice capace di migliorare l’immagine “verde” delle aziende della Provincia, effettuare analisi, garantire una supervisione qualificata e supportare legalmente le imprese in caso di contenziosi”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>