Moria di pesci, colpa del grande freddo

di 

23 marzo 2012

PESARO – Diverse tipologie di pesci, dalla canocchie alle sogliole, muoiono senza un’apparente spiegazione nelle nostre acque, da Trieste a Fano. Qualcosa di simile era capitato solo nel 1928 e 1929.  Per i ricercatori dell’Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale,  la causa sarebbe il mix tra il grande freddo (3-5 gradi) e la siccità che ha abbassato la temperatura del mare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>