Italservice, prodotto e macchinari di massima qualità

di 

26 marzo 2012

MONTECCHIO – L’altra grande forza dell’Italservice, dopo il servizio rapidissimo di realizzazione e consegna, è il prodotto. 

“Noi produciamo, per il 90 per cento, in Abs puro – spiega l’amministratore delegato Lorenzo Pizza -. Viene estruso, si parte dal granulo, poi viene miscelato e tradotto in lastre di Abs. Sopra vengono stampate le varie tipologie: noce, ciliegio o, per esempio, tessuto, che adesso va molto. A noi arrivano in bobine larghe un metro e vengono successivamente tagliate in 22 o 44 mm per poi essere applicate sul mobile stesso”.

Italservice

Lorenzo Pizza, amministratore delegato dell'Italservice

Abs prodotto top? “Mi uniformo alle richieste di mercato – sottolinea Pizza -, anche se l’abs puro è un prodotto che ci caratterizza. Un altro motivo che ha fatto crescere la nostra azienda è la qualità del nostro prodotto: una qualità alta, con precise caratteristiche. Ce lo richiedono i nostri clienti. Consideriamo che uno dei nostri clienti lavora per l’Ikea e quindi l’Ikea richiede certe caratteristiche tecniche specifiche. Oppure Moretti, che produce camerette per bambini: anche lì ci vogliono prodotti di assoluta qualità, adeguati all’ambiente e ai bambini, con massima attenzione, verniciati all’acqua e quindi con solventi che rispettano tutte le caratteristiche richieste. I nostri prodotti danno tutto questo”.

L’Italservice, quindi, completa e rifinisce con la qualità il lavoro di altre aziende. “L’Italservice fornisce il prodotto al terzista – spiega Pizza – quello che poi produce l’antina, il semilavorato o, per esempio, il tavolo per il mobiliere finale. La fascia dell’Italia centrale è tutta nostra: dalla Gsg alla Lube, fino ad arrivare a Colombini”.

Qualità del prodotto e quindi alta professionalità anche tramite macchinari di primissimo livello. “Macchinari importanti, all’avangaurdia – analizza Pizza -. Una volta si usava la taglierina dove le lame venivano spostate manualmente. Oggi, invece, abbiamo delle taglierine a controllo numerico: le lame vengono spostate da un manipolatore tarato elettronicamente che, nel giro di 30 secondi, ti attrezza la macchina. Prima, manualmente, ci voleva mezz’ora. Stiamo parlando, quindi, di un’attrezzatura molto più rapida ed estremamente precisa”.

Tra il 2011 e il 2012 l’Italservice, con questi macchinari e il trasferimento nella nuova sede di Talacchio, ha posto le basi per un ulteriore crescita. “Trasferirci in un capannone più grande e, contestualmente, potenziare ancora i nostri macchinari sono anche il prossimo obiettivo – spiega Pizza -. Vogliamo comprare una taglierina sempre all’avanguardia in modo da potenziare il nostro servizio, in modo da essere ancora più efficienti e veloci con i nostri clienti”.

Vuoi saperne di più?

Visita il sito   www.italservicebordi.it

(Gianluca Murgia, comunicazione pubbliredazionale – segue)

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>