Pennabilli dà l’ultimo commosso saluto a Tonino Guerra

di 

26 marzo 2012

PENNABILLI – E Pennabilli ha salutato il suo maestro. Dopo Santarcangelo, ieri il paesino della Valmarecchia dove Tonino Guerra aveva scelto di vivere gli ha detto addio. Lo ha fatto in maniera commossa, ma sempre con la parola “grazie” sulla bocca di tutti.

Tonino Guerra

Tonino Guerra

A seguire l’omelia funebre, sull’altare improvvisato sui gradoni del Duomo, monsignor Negri. Il vescovo di San Marino e Montefeltro ha benedetto la salma davanti a politici (il presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e il governatore dell’Emilia Romagna Vasco Errani, il vicepresidente della Provincia di Pesaro e Urbino Davide Rossi, il sindaco di Pennabilli Lorenzo Valenti ma non solo), autorità e tanta gente comune. Tutti con il cuore gonfio dal dolore per la perdita di un uomo straordinario, che vivrà per sempre nel ricordo e nelle opere che ha compiuto.

La salma verrà cremata oggi a Cesena. Poi riposerà per sempre nella sua Casa dei Mandorli, in una nicchia scavata nella roccia dove sono stati messi un bicchiere di vino rosso e un pezzo di pane. “Per affrontare meglio il viaggio”. Ciao Tonino… e grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>