Ladri “affamati” rubano un’affettatrice del 1928. Tentato furto anche alla stazione

di 

27 marzo 2012

PESARO – Dopo che a Fano e a Pesaro, nei chioschi di tre stabilimenti balneari, sono stati rubati friggitrici, frigoriferi, piastre per piadine, ma non solo, un altro episodio malavitoso dal carattere… culinario.

Domenica notte, infatti, i ladri affamati – potrebbero essere gli stessi ma anche altri – si sono concentrati sulla ditta Darderi di via degli Abeti, dove sono entrati forzando la porta principale con un piede di porco. Hanno rubata un’affettatrice. “Una van Berkel del 1928 – ha rivelato al Carlino di oggi il titolare Mauro Dardieri – che non era neanche nostra. Noi l’avevamo presa da un cliente per restaurarla, come in realtà era successo. Dovevamo rimettere al cliente un conto da 3.500 euro, che ovviamente per via del furto sono svaniti, assieme all’affettatrice. Ci hanno rubato poi altre 6 affettatrici, oltre a un frullatore, due bilance, due impastatrici, e due sostegni particolari che servivano per questo tipo di macchine: alcune pesano un quintale l’una, quindi devono averle portate via sicuramente con un camion. Il valore totale del bottino, è di circa 20mila euro. Che si tratti di un furto su commissione sono sicuro. Era tutto programmato. Tra l’altro qui in questa zona ci sono stati anche altri furti, di recente. Un mese fa hanno rubato quattro camioncini, poi sono andati da un dentista e in un negozio di arredamenti”.

Tentato furto anche alla stazione di Pesaro. L’altra notte, attorne alle 3, malviventi sono entrati nella biglietteria dopo aver forzato la porta d’ingresso che dà sul primo binario. Non hanno trovato nulla, visto che i soldi sono normalmente custoditi in cassette di sicurezza. Sono scappati, così, a mani vuote una volta scattato l’allarme.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>