Cena con sorprese: Scavolini non chiude col volley

di 

29 marzo 2012

PESARO – Bella serata con sorpresa. Il ristorante Cueva di Montecchio ha ospitato la cena dei tifosi di volley, degli appassionatissimi Balusch, con Luciano Pedullà, il Professore novarese che in poco tempo ha conquistato gli appassionati pesaresi. La sorpresa è stata rappresentata da Francesca Ferretti, il capitano della Scavolini. Francesca ha chiesto ai Balusch di partecipare all’incontro che – nei fatti – ha chiuso la stagione, anche se stasera è in programma un ultimo doppio appuntamento. Protagonisti ancora i Balusch che incontrano in una gelateria di Viale Trieste le colibrì, almeno quelle rimaste a Pesaro, visto che Ampudia, Brinker, Klineman e Okuniewska sono già tornate a casa.

La Robur, invece, saluta tutti con una cena in un ristorante di Campanara. In verità, pare che la società abbia “salutato” anche alcuni dipendenti. Nel senso che non sé stato rinnovato il contratto di lavoro. Un segnale preoccupante? Sicuramente per i diretti interessati, perché perdere il lavoro di questi tempi è una delle cose peggiori che possono succedere.

Dalla serata montecchiese, a cui hanno partecipato poco meno di trenta persone, filtrano pareri unanimi: “E’ stata piacevole ed è servita per approfondire la conoscenza con una persona fantastica, con Luciano Pedullà che a Pesaro lascia il cuore”.

Coach e capitano – sempre più ex, in verità – sono stati molto disponibili, rispondendo senza nascondersi anche alle domande sul loro futuro, facendo fotografie e firmando autografi.

Ora, avendo noi scritto per primi di un interessamento della Fipav per la sostituzione di Barbolini, sempre più vicino alla panchina del Galatasaray, possiamo confermare che il nome di Luciano Pedullà fa parte di una rosa che i dirigenti federali stanno valutando attentamente. Ci risulta che alcuni dirigenti sono convinti che Pedula sia l’allenatore ideale per un progetto che – partendo dal dopo Olimpiadi di Londra – porti ai Mondiali 2014 che si svolgeranno in Italia. Altri dirigenti, invece, sarebbero contrari ad affidargli un incarico che è anche politico, pensando che il coach novarese – uomo di palestra – potrebbe trovarsi male con veterane che, invece, non amano lunghe sedute di allenamento.

Una cosa è certa, però: al momento Pedula non ha ricevuto offerte “né dalla Nazionale né da Villa Cortese” ha detto Pedula ai partecipanti alla serata al Cueva. “Il mio pensiero è tutto per la famiglia e solo tra circa un meso avrò la possibilità di dare una risposta. Mi rendo conto, però, che non posso chiedere a Pesaro di aspettarmi così a lungo”. Al momento non ci sono segnali sul possibile nuovo allenatore delle colibrì.

Chi avrebbe dato già una risposta alla Robur è Francesca Ferretti, che ha raccontato – non particolarmente felice – di “non avere ancora ricevuto un’offerta dalla società pesarese, pervenute, invece, dall’Italia e dall’estero, alcune allettantissime”.

La Robur non è in grado di avanzare proposte, malgrado l’incontro odierno tra la società sportiva e il suo sponsor non sia stato negativo. Anzi. Valter Scavolini non ha chiuso le porte alla Robur, spiegando però al presidente Sorbini e ai vice Miniucchi e Sardella che è impossibile andare avanti da solo. Come nel basket. La società di volley dovrà cercare altre entrate. “Guardatevi intorno” ha invitato Valter.

Presentazione Scavolini volley 5

Immagine di alcune mesi fa: Valter Scavolini e Francesca Ferretti. Laura Saccomani sorride

Le parti si sono lasciate con l’impegno di ritrovarsi fra un mese per esaminare un programma che sia interessante dal punto di vista tecnico, ma anche economico.

Dal punto di vista tecnico si punterebbe su Alix Klineman, che si è trovata bene a Pesaro e non disdegnerebbe di ritornare. La nuova squadra dovrebbe essere costruita attorno all’americana. Magari seguendo le orme di quanto fatto in passato con Carolina Costagrande, arrivata da Forlì con buone credenziali ed esplosa definitivamente a Pesaro. Sembra certo, invece, il divorzio con Maren Brinker che non si sarebbe lasciata bene con la società. Intanto, i dirigenti devono trovare una soluzione ad alcuni problemi, ad iniziare dai contratti di Ampudia e Saccomani, mentre vantano un accordo per le prossime stagioni Monica De Gennaro, Okuniewska e Manzano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>