Alla scoperta del Rinascimento italiano con il TrenUrbino di Ami

di 

31 marzo 2012

URBINO – Da sabato 7 aprile torna il ‘TrenUrbino’, il trenino turistico di Ami che sarà attivo in tutti i weekend in contemporanea con la mostra La Città Ideale. L’utopia del Rinascimento a Urbino tra Piero della Francesca e Raffaello, in programma presso la Galleria Nazionale delle Marche, a palazzo Ducale.

TrenUrbino

Il TrenUrbino di Ami

“La nostra iniziativa coincide con gli eventi capaci di richiamare nella nostra città un numero consistente di turisti – ha spiegato Giorgio Londei, il presidente di Ami – Sono assolutamente convinto sia dello spessore della mostra sia della presenza ad Urbino, soprattutto nel fine settimana, di un pubblico di visitatori internazionale”. ‘TrenUrbino’, dunque, sarà il mezzo di trasporto più affascinante per visitare il centro storico della città ducale, collegando l’area del parcheggio di Mercatale sia con il palazzo Ducale che con gli altri luoghi di forte interesse culturale.

Secondo Londei, infatti, “La Città Ideale è una straordinaria occasione per proporre Urbino e il Rinascimento italiano a una platea mondiale, consentendo che la ricchezza storica del territorio abbia un impatto positivo sull’economia di tutta la nostra provincia”. “A modo nostro – conclude il direttore generale di Ami, Massimo Benedetti – cerchiamo di favorire ulteriormente, con un servizio legato alla mobilità dei visitatori, l’accessibilità alla mostra e ad uno dei centri storici più apprezzati nel mondo”.

Il servizio sarà attivo nel fine settimana, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, e il costo del biglietto per raggiungere ogni zona sarà pari a euro 1,05, cioè come il costo del biglietto ordinario del servizio urbano. I bambini sotto 6 anni viaggeranno gratis se accompagnati da un adulto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>