Urbino celebra Pascoli 100 anni dopo la sua morte

di 

31 marzo 2012

URBINO – Con una serie di iniziative Urbino si prepara a celebrare i 100 anni dalla morte di Giovanni Pascoli. Il poeta di San Mauro di Romagna ha studiato a Urbino negli anni giovanili, nel collegio degli Scolopi, lasciando poi la città in seguito alla morte del padre all’età di 16 anni.

Giovanni Pascoli

Giovanni Pascoli

Il nome di Pascoli è rimasto intimamente legato ai luoghi frequentati duranti gli anni della sua presenza al convitto e molti di quei siti saranno al centro degli appuntamenti che si stanno preparando. Il poeta è morto il 6 aprile 1912 e in quella data, 100 anni dopo, sarà celebrato con una cerimonia istituzionale a Castelvecchio Pascoli, dove c’è la casa del poeta, e a Barga, in provincia di Lucca. Le celebrazioni andranno quindi avanti per tutto il 2012. Urbino sta predisponendo vari appuntamenti, fra giugno 2012 e la fine dell’anno, in collaborazione con diverse istituzioni.

A Urbino la prima data celebrativa è fissata per la serata del 21 giugno con l’iniziativa che si svolgerà nel cortile del collegio Raffaello (l’ex collegio degli Scolopi), organizzata dall’assessorato comunale al turismo insieme all’assessorato provinciale alle politiche culturali, nell’ambito del progetto “Dicono di Lei-Sguardi di scrittori sulla provincia di Pesaro e Urbino”. In tal caso sono previste delle letture di poesie pascoliane che parlano della realtà urbinate.

La prima domenica di settembre lavorando con Urbino Servizi si svolgerà quindi la tradizionale Festa dell’Aquilone, che sarà dedicata al Centenario pascoliano con un programma particolare. A ottobre, in collaborazione con l’università degli Studi, si terrà una Giornata di studio sul tema “L’aquilone. Pascoli e gli Scolopi fra storia, memoria, poesia”. Infine sempre a ottobre 2012, l’assessorato comunale al turismo organizza la giornata del Trekking Urbano che sarà costruita attorno a un itinerario che toccherà i luoghi del Pascoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>