Fabi Shoes ancora letale per la Vuelle

di 

1 aprile 2012

FABI SHOES MONTEGRANARO – SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO 79-77 (d.t.s.)
FABI SHOES MONTEGRANARO: Karl 15, May 17, Perini ne, Vallasciani ne, Nicevic 4, Zoroski 14, Di Bella 4, Mazzola 2, Piunti ne, McNeal 9, Ivanov 14. All. Valli
SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO: White 10, Cavaliero 0, Hickman 18, Alibegovic ne, Cercolani ne, Cusin 8, Tortù ne, Flamini 6, Hackett 11, Lydeka 4, Urbutis ne, Jones 20. All. Dalmonte
PARZIALI: 20-16, 15-18, 20-14, 14-21, 10-8
ARBITRI: Cicoria, Chiari, Baggi
SPETTATORI: 4.120

 

Scavolini Siviglia-Pistoia Memorial Ford 2011

La Scavo Siviglia al completo (foto Marco Giardini)

ANCONA – Va alla Fabi Shoes il derby delle Marche, dopo una partita brutta ma combattuta, decisa solo dopo un supplementare. La Scavolini Siviglia ha avuto per due volte il tiro della vittoria, ma ha pagato a caro prezzo i troppi errori dalla lunetta e la poca lucidità nei possessi decisivi. Un peccato perché i pesaresi scesi ad Ancona sono stati encomiabili nel sostenere la propria squadra ed avrebbero meritato di portare a casa i due punti.

Clima caldo al palaRossini, con oltre mille tifosi provenienti da Pesaro. Apre le danze Hickman con una bimane, Montegranaro risponde con 5 punti consecutivi di Sean May. Cusin subito in difficoltà nella sua marcatura: per il pivot biancorosso due falli dopo 3 minuti e Lydeka in campo al suo posto. La Vuelle soffre la zona avversaria e sull’8 a 2 per la Fabi, Dalmonte chiama timeout per parlarci sopra. La Scavolini Siviglia appoggia il gioco sotto con Lydeka abile a sfruttare gli assist di Jones, ma la Sutor riesce facilmente a bucare la difesa biancorossa e al 7′ conduce 15 a 8. Hickman cerca di ricucire lo strappo riuscendovi in parte: il primo quarto si conclude con i padroni di casa avanti per 20 a 16.

E’ sempre la Fabi a iniziare col piede giusto il secondo quarto (25-16 al 13’), mentre Pesaro attende ancora i primi punti dalla coppia White-Hackett. Il primo a rispondere è Daniel con un’entrata dopo un bel recupero, ma il tabellone al 15’ dice che Montegranaro è avanti di 10 (28-18). La Scavolini Siviglia è in grosse difficoltà contro la difesa fisica della Sutor, che non consente ai biancorossi il loro solito gioco. Se l’attacco non gira ci si affida alla difesa: due recuperi si chiudono con due schiacciate di Hickman e Cusin per il meno 6 (28-22). Finalmente si vede anche White con due affondate che riportano Pesaro sotto di 2 (28-26 al 17’). La zona pesarese blocca le sicurezze della Fabi e al 19’ solo un punto divide le due squadre (33-32). Due liberi di Hackett fissano il punteggio alla fine del primo tempo sul 35 a 34 per Montegranaro.

Le statistiche di metà partita evidenziano un sostanziale equilibrio a rimbalzo e una brutta percentuale da ambo le squadre nel tiro da tre. Spiccano i soli due punti messi a segno da Jones, poco presente nei giochi offensivi pesaresi, e i 20 minuti sul parquet di Hickman, con Dalmonte deciso a tenerlo sempre in campo.

Inizio ripresa con Montegranaro che tenta la fuga con una tripla di Zoroski (45-38 al 24’). Poi la partita si accende con diversi fischi arbitrali al limite, Cusin riporta sotto Pesaro con Jones a completare la rimonta con la tripla del 45 pari al 26’. Hickman da tre per il meno 1 pesarese, ma è ancora la Fabi, con May e Ivanov, a riallungare e il terzo quarto si chiude sul 55 a 48 per la Sutor.

L’ultimo parziale inizia con la tripla di capitan Flamini. Hackett si esalta nella bolgia e con un azione da tre punti riporta Pesaro sotto di 3 (57-54), prima di commettere il quarto fallo personale. Cusin – con 4 punti consecutivi – riporta la Vuelle in vantaggio dopo il 2 a 0 iniziale (60-59 al 34’), White in contropiede per il più 3 dopo una bella azione difensiva corale. Due liberi di Hickman danno il massimo vantaggio agli ospiti (64-59 al 36’). Ancora Flamini da tre (67-61). Quando le due formazioni entrano negli ultimi tre minuti di gioco decise a giocarsi la vittoria in un finale punto a punto, Karl con 4 liberi riporta a meno 2 Montegranaro (67-65). Jones, dopo aver rifiutato un tiro comodissimo, fa uno su due dalla lunetta (69-65), mentre Zoroski mette due liberi. Con un minuto esatto da giocare, il tabellone dice 69 a 67 per la Vuelle. Jones sbaglia da due e Ivanov in tap-in riporta tutto in parità a quota 69, con 24 secondi da giocare e possesso pesarese. Hickman sbaglia la tripla della vittoria e si va al supplementare.

Inizia l’extratime con una tripla di Jones, McNeal accorcia e – dopo due liberi falliti da Hackett – è ancora Jumaine da 7 metri a dare il più 4 alla Vuelle con due minuti da giocare. Due liberi di Zoroski per il meno 2 dei padroni di casa, Jones lo imita dalla lunetta ed è nuovo più 4 biancorosso, prima della tripla di Karl per il 77 a 76 ad un minuto dalla sirena. Hickman pasticcia in attacco e commette il suo quinto fallo: Coby Karl è freddissimo ai liberi con un due su due per il vantaggio Montegranaro (78-77). Mancano 30 secondi, la responsabilità del tiro decisivo cade nelle mani di Cavaliero, ma il triestino non prende neanche il ferro e la Fabi si aggiudica il derby con il risultato finale di 79 a 77.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>