In provincia la differenziata è arrivata al 45,5%

di 

3 aprile 2012

PESARO – Non per autocelebrarsi, ma per diffondere ancora una volta il messaggio che sulla raccolta differenziata Marche Multiservizi sta lavorando tanto e con la collaborazione dei cittadini i risultati si vedono. Il presidente Marco Domenicucci e l’amministratore delegato Mauro Tiviroli hanno presentato oggi, insieme al loro staff, i dati relativi alla raccolta differenziata nel 2011. Dati che fanno riferimento ai comuni e al territorio coperti da Marche Multiservizi che è circa il 70% del territorio provinciale.

Marche Multiservizi Marco Domenicucci e Mauro Tiviroli

Il presidente di Marche Multiservizi Marco Domenicucci e l'amministratore delegato Mauro Tiviroli presentano i dati sulla differenziata in provincia di Pesaro e Urbino

E sono numeri lusinghieri perché su base annua il dato medio è del 45,5% di rifiuti differenziati, un valore assoluto di 61 mila tonnellate, pari a 274 chilogrammi per abitante e ben al di sopra della media nazionale di 185,5 chili di rifiuti differenziati per abitante. Un dato significativo a cui si associa la diminuzione dei conferimenti di rifiuti in discarica.

Nel dettaglio, il comune più virtuoso è Montecalvo in Foglia con ben 62,05% di differenziata (cresciuto del 20% in due anni). Pesaro ha superato il 50%, ma tre settimane fa era stato anticipato che nel 2012 il territorio del comune di Pesaro aveva già sfondato il tetto del 65% che la legge impone entro la fine dell’anno. Virtuosi anche Montelabbate (58%), Colbordolo (53,7%) e Monteccicardo (53,2%) solo per citarne alcuni.

Nell’occasione, l’a.d. Tiviroli ha espresso non solo soddisfazione per i risultati raggiunti, ma ha anche anticipato i progressi tecnologici che Marche Multiservizi realizzerà nel breve periodo e che riguardano soprattutto il percolato. Per smaltire questo liquido inquinante che si genera nelle discariche, spesso lo si deve trasportate con grossi camion in stabilimenti specializzati. Marche Multiservizi presto inaugurerà in due discariche del nostro territorio dei siti per il trattamento del percolato, in modo che lo smaltimento avvenga in loco ed eliminando così i rischi del trasporto.

Infine, è stata presentata anche la campagna di comunicazione per spingere i cittadini a fare sempre meglio la raccolta differenziata. A Pesaro sono già arrivati i nuovi cassonetti per l’indifferenziata, che non si aprono più con la pedaliera e che hanno un’apertura più stretta. Cassonetti che a breve arriveranno anche nel resto della provincia. Nelle case arriverà poi anche un mini-dizionario dove dalla A alla Z sono indicati tutti i generi di rifiuti e il bidone giusto dove buttarli. Inoltre vengono anche ricordati i contatti per i servizi di ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio e di ritiro degli scarti delle potature.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>