Micelli, un urbinate campione di Turchia

di 

10 aprile 2012



PESARO – “Ciao amore, ciao Giorgia”. Così, intervistato subito doppo il 15° punto del tie-break che gli ha dato lo scudetto turco, Lorenzo Micelli ha anticipato – in italiano – le domande dell’intervistatore della televisione che ha trasmesso la diretta della finalissima.

Lorenzo Miceli

Vincendo anche gara 2 della finale del campionato turco di pallavolo femminile, l’Eczacibaşi Istanbul allenato dall’urbinate Lorenzo Micelli e con grande protagonista la croata Senna Usić, già campione d’Italia con la Scavolini Pesaro, si è aggiudicata il titolo turco. Due partite, disputate entrambe nella capitale Ankara, altrettante vittori al tie-break. A significare che l’equilibrio con il Gunes Vakifbank Istanbul allenato da un altro italiano, Giovanni Guidetti, è stato grande.

Fra le vincitrici, una menzione speciale per Maja Poljak, la centrale croata lanciata dal Bergamo. E nel Gunes un’altra ex pesarese, Christiane Fürst, una delle ultime ad arrendersi.

Presenze che danno soddisfazione agli appassionati italiani, ma allo stesso tempo inducono a frustrazione, perché ormai le migliori lasciano il nostro campionato e vanno all’estero, in Turchia o in Cina, in Russia o in Azerbaigian. E con loro partono anche gli allenatori.

Per fortuna, pare che sia sulla strada di ritorno una grande giocatrice, Paola Cardullo, che lascerebbe Cannes per passare alla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza allenata dall’ex pesarese Riccardo Marchesi e dal pesarese Bibo Solforati.

Ritornando a Micelli, il professore urbinate ha arricchito una bacheca personale che comprende già una Coppa di Turchia e soprattutto due coppe dei campioni conquistate alle guida della Foppapedretti Bergamo. Complimenti!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>