Andrea Toccaceli di nuovo a casa. Ancora in ospedale piantonato l’ex fidanzato Saimo

di 

11 aprile 2012

CAGLI – Di nuovo a casa. Andrea Toccaceli, la 18enne aggredita e gettata giù dal viadotto dall’ex fidanzato, ha riabbracciato parenti e amici a Cagli. I due interventi chirurgici a cui è stata sottoposta all’ospedale Torrette di Ancona sono andati bene, ma sono le condizioni generali della giovane – nettamente migliorate dai primi drammatici momenti – che hanno spinto i medici del nosocomio del capoluogo di regione a dimetterla. La ragazza è stanca, non ricorda nulla dell’accaduto e pare sia seguita da uno psicologo.

Viadotto Fossombrone

Il viadotto di Fossombrone dove si è consumato il dramma

Rimane invece ricoverato Saimo Luchetti, l’ex fidanzato accusato dell’assurda aggressione, sfociata nel volo di 15 metri sul viadotto del 18 marzo scorso, all’altezza della galleria di Fossombrone della Fano-Grosseto. E’ sempre piantonato in ospedale, perché è stato dichiarato in arresto dalla magistratura di Urbino per tentato omicidio oltre che per sequestro di persona. Secondo il pm dovrà essere trasferito in carcere appena le sue condizioni di salute lo permetteranno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>