Vuelle: a Varese la prima di 5 finali

di 

12 aprile 2012

PESARO – Sono finite le partite “facili”. Dopo il largo successo casalingo di domenica scorsa contro la Vanoli Cremona e prima dell’ultimo turno di regular season che vedrà impegnata la Vuelle sul campo di Casale Monferrato ultimo in classifica, Pesaro è attesa da cinque gare complicate sulla strada del miglior piazzamento possibile nei playoff. La prima sabato pomeriggio – diretta su La7d – sul campo della Cimberio Varese che insegue l’ultimo posto utile per accedere alla post season. Successivamente la Scavolini Siviglia sarà impegnata nel doppio turno casalingo contro Sassari e Siena, poi andrà a Bologna, prima di ospitare mercoledì 2 maggio l’Acea Roma. Tutti match decisivi per garantirsi un posto al sole nell’infuocato maggio cestistico.

 

Scavolini Siviglia - Varese

James White al tiro nella gara di andata (foto Davide Gennari)

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

CIMBERIO VARESE (14v.-12p.) – SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO (16v.-10p.)
Sabato 14 aprile ore 16,10 – PalaMasnago di Varese – Diretta su La7d (canale 29 del digitale terrestre)
Risultato dell’andata: Pesaro – Varese 72-68

 

L’AVVERSARIO DELLA SETTIMANA

La Cimberio, come da tradizione, è una squadra molto difficile da battere sul proprio parquet: anche in questa stagione ha un record casalingo ampiamente positivo (10v-3p.) con diversi scalpi eccellenti. A dirigere la squadra Charlie Recalcati, il veteranissimo degli allenatori italiani, con oltre 700 presenze e un’esperienza unica anche in campo internazionale, il coach ha affidato il compito di playmaker della squadra alla coppia Stipcevic-Ranniko: il croato (12 punti col 90% ai liberi) sta diventando un giocatore fondamentale dell’attacco varesino, con la sua ottima visione di gioco, mentre il finlandese, rispetto ai tempi pesaresi, è meno tiratore ma è migliorato notevolmente in fase difensiva. Nel ruolo di guardia è tornato da due partite Phil Goss, già l’anno scorso con la maglia della Cimberio ma che ha cominciato la stagione all’Asvel in Francia. L’americano si è subito ben reinserito negli schemi di Recalcati. Da ala piccola dà il suo contributo il francese Diawara, longilineo atleta e buon tiratore, mentre sotto canestro sono l’estone Kangur e l’oriundo Fajardo a sopperire alla mancanza di un vero centro di ruolo, facendosi sentire soprattutto a rimbalzo offensivo, dove Varese è seconda assoluta. Dalla panchina la Cimberio può far uscire i giovani Reati e Ganeto, nel ruolo di esterni, mentre l’estone Taits e Luca Garri, sono i cambi dei lunghi.

 

IL MOMENTO DELLE SQUADRE

Cinque vittorie nelle ultime sei per la Scavolini Siviglia con la pecca del derby perso, che avrebbe consentito alla Vuelle di essere seconda, ma è inutile tornare sull’accaduto, perché rimangono ancora intatte tutte le combinazioni per arrivare nella migliore posizione possibile al 6 maggio, data della fine della stagione regolare. L’infortunio di Cusin costringe Dalmonte ad affidarsi di nuovo ai “magnifici sette”, come nel mese di gennaio, che aveva portato Pesaro fino al secondo posto al termine del girone d’andata con autentici exploit come la vittoria a Siena. Difficile ripetersi perché ogni squadra in questo finale di stagione ha degli obiettivi da raggiungere e ogni match diventa uno spareggio. Il contributo della panchina si è ridotto a quello che riusciranno a dare Flamini e Cavaliero, con Urbutis che dovrà migliorare l’approccio alle partite per conquistarsi un buon minutaggio.

La Cimberio sa di giocarsi molto nello scontro con Pesaro. Un successo contro la Vuelle con l’eventuale ribaltamento del meno quattro dell’andata metterebbe Varese in una buona posizione, essendo anche in vantaggio su Bologna che la precede di due soli punti. Dall’arrivo di Phil Goss, i lombardi hanno sempre vinto dimostrando di aver trovato il giusto equilibrio nelle gerarchie interne.

 

IL DUELLO CHIAVE

James White vs Yakhouba Diawara
Si troveranno di fronte due giocatori dai grandi mezzi atletici, capaci di esaltarsi in campo aperto con schiacciate spettacolari. White (16.6 punti) in questa stagione preferisce il gioco in penetrazione rispetto al tiro da fuori, mentre il francese (15.4 punti) è diventato un affidabile tiratore da tre e un buon rimbalzista (5,5 di media).

 

UN PO’ DI NUMERI

Statistiche individuali
Richard Hickman settimo realizzatore, quinto nelle palle perse, Jumaine Jones secondo nei rimbalzi difensivi, quinto in quelli totali e settimo nelle palle perse, James White terzo realizzatore, settimo in valutazione e decimo nelle palle perse, Daniel Hackett quarto nei recuperi, Marco Cusin secondo nelle stoppate.

Statistiche di squadra
Pesaro prima nella percentuale da due, terza nei recuperi, quarta nei punti subiti, seconda nelle palle perse, quartultima nella percentuale da tre e ai liberi, ultima ai rimbalzi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>