Frammenti numero 16. La rivista dell’Archivio diocesano nel ricordo di don Silvio Linfi

di 

13 aprile 2012

Frammenti

PESARO – Venerdì 20 aprile alle ore 18, presso la chiesa della Santissima Annunziata, avrà luogo la presentazione del 16esimo numero della rivista “Frammenti”, Quaderni per la ricerca dell’Archivio Storico Diocesano di Pesaro. All’evento è prevista la partecipazione di monsignor Piero Coccia, l’arcivescovo di Pesaro. Interverrà il responsabile dell’Archivio Storico Diocesano di Pesaro sac. Igino Corsini e, a seguire, il professor Giorgio Benelli illustrerà gli studi contenuti nel volume.

La presentazione di “Frammenti”, da sempre motivo di gioia, quest’anno è rattristata dalla scomparsa del compianto don Silvio Linfi, presbitero esemplare nonché storico acuto e competente. Il suo ultimo lavoro è pubblicato postumo in “Frammenti 16” e va a completare il prezioso ciclo di studi sulla Chiesa pesarese tra la Rivoluzione francese ed il periodo napoleonico.

La rivista, che esce con il consueto e prezioso sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, nel corso degli anni ha meritato apprezzamenti non solo a livello locale e come sempre accoglie studi di giovani e promettenti ricercatori accanto a contributi di noti studiosi. Cinque sono le ricerche che compongono questo numero: Il sarcofago del Vescovado di Pesaro. Una proposta di lettura dei simboli alla luce del ‘De Universo’ di Rabano Mauro e di altri testi dei Padri di Carlo Valdameri; Le più antiche visite pastorali alla città e diocesi di Pesaro di Filippo Pinto; Il Conservatorio e la città. Il Pio Conservatorio per le zitelle orfane di Pesaro (1782-1786) di Sara Benvenuti; La Chiesa di Pesaro nelle rivoluzioni e nelle restaurazioni del quinquennio 1797-1801 di Silvio Linfi; Il facchino della Diocesi. Giovanni Gabucci (1888-1948) di Cristina Ortolani. Come di consueto, l’ordine in cui vengono presentati i diversi lavori non esprime giudizi di valore ma è di carattere puramente cronologico rispetto all’argomento trattato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>