Sgominata banda di spacciatori

di 

14 aprile 2012

FANO – Questa mattina i carabinieri della stazione di Pergola e della compagnia di Fano hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del Tribunale di Pesaro su richiesta della Procura della Repubblica di Pesaro (il pm che ha coordinato le indagini è il sostituto procuratore Sante Bascucci). In manette sono finiti il 36enne F.L. residente a Fano, il 38 enne M.L. residente a Mondolfo ed il 34enne M.L. residente a Falconara Marittima, quest’ultimo ritenuto il “manager” del gruppo, tutti campani già noti alla giustizia.

I tre, a Fano e diversi comuni limitrofi fra cui Pergola, avrebbero costituito una fitta e stabile rete di distribuzione di sostanze stupefacenti che si avvaleva anche di altri pregiudicati residenti a Saltara, San Costanzo e Monte Porzio, già tratti in arresto nel luglio e nell’agosto dello scorso anno, nonché di alcuni tossicodipendenti residenti nella zona. Pare spacciassero prevalentemente cocaina, hashish e marijuana e, talvolta, sollecitavano i pagamenti per le cessioni degli stupefacenti, che per soggetti ritenuti “affidabili” avvenivano anche a credito, minacciando gli acquirenti quando i pagamenti ritardavano oltre il dovuto.

Le indagini antidroga dei carabinieri della stazione di Pergola erano iniziate 15 mesi fa – nel gennaio 2011 cioè – e si sono intersecate anche con quelle relative all’operazione “Piazza Pulita”. Numerosi gli spacci che sono stati documentati dai militari fra le zone di Pergola, San Lorenzo in Campo e comuni limitrofi fino ad interessare Fano, ove lo spaccio si concentrava nei pressi della stazione ferroviaria e nella zona mare.

Le investigazioni dei carabinieri hanno portato al sequestro di svariate dosi di stupefacente per complessivi 75 grammi circa di cocaina, di alcune decine di grammi di hashish e marijuana, oltre a bilancini di precisione e a materiale vario utilizzato per confezionare le dosi. I carabinieri raccontano che l’attività di spaccio solitamente avveniva nei pressi di locali pubblici quali sale giochi, bar, pub e discopub, normalmente frequentati da giovani in cerca di divertimento. I tre arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti nel carcere di Pesaro.

 

LE FOTO DEGLI ARRESTI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>