Una Scavolini Siviglia tutto cuore continua la striscia

di 

14 aprile 2012

CIMBERIO VARESE – SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO 63-67
CIMBERIO VARESE
: Demartini ne, Goss 17, Stipcevic 13, Rannikko 6, Talts 0, Diawara 12, Reati 0, Garri 1, Kangur 6, Ganeto 6, Bertoglio ne, Fajardo 2. All. Recalcati
SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO: White 15, Cavaliero 3, Hickman 16, Alibegovic ne, Tortù ne, Flamini 6, Hackett 7, Lydeka 2, Urbutis 5, Jones 13. All. Dalmonte
PARZIALI: 20-14, 14-23, 18-14, 11-16
ARBITRI: Pozzana, Giansanti, Ramilli

 

Scavolini Siviglia - Varese

James White al tiro nella gara di andata (foto Davide Gennari)

VARESE – Importantissima vittoria per la Scavolini Siviglia che espugna il complicato campo varesino al termine di una partita non bellissima, ma che Pesaro ha meritato di vincere grazie ad una difesa superba che non ha consentito alla Cimberio di esprimersi in tutta la sua potenzialità. Bravissimi gli uomini di Dalmonte a rimanere sempre nel match, fino all’infuocato finale dove Jones con due liberi ha dato la sicurezza della vittoria alla Vuelle e la quasi certezza dei playoff.

Varese presenta in quintetto a sorpresa l’estone Talts, Dalmonte risponde con Lydeka al posto del’infortunato Cusin. Partenza sprint per la Vuelle con White in evidenza (7-0). La Cimberio risponde subito con Goss e con un controparziale di 9-0 si porta per la prima in volta in vantaggio (9-7 al 5’). La Scavolini Siviglia si preoccupa del tiro da fuori dei varesini, concedendo qualcosina di troppo sotto le plance. Cavaliero prende il posto di un evanescente Hackett ma è tutta la Vuelle sottotono, con troppe palle perse in fase offensiva. Varese ringrazia e si porta sul 17 a 9 dopo 8 minuti di gioco. Dalmonte cerca dalla panchina una reazione inserendo anche Flamini e Urbutis: il lituano non demerita realizzando tre punti dalla lunetta, ma la Cimberio controlla la reazione pesarese chiudendo il primo quarto in vantaggio per 20 a 14.

Due triple di Stipcevic aprono il secondo quarto, coi varesini che volano sul più 12 (28-16). Si iscrive a referto anche Hackett con Pesaro che cerca di ritornare sotto (30-23 al 14’). Hickman con 7 punti consecutivi si fa perdonare le amnesie in fase difensiva. Il quintetto tutta difesa con Cavaliero e Flamini funziona ed è proprio un canestro del capitano ad impattare il punteggio a quota 30. Una tripla del triestino riportare avanti Pesaro: 33-30 al 17’. La Scavolini Siviglia che cavalca un parziale di 19 a 2, il 13esimo punto di un positivo Hickman consente alla Vuelle di finire il primo tempo avanti di tre sul 37 a 34.

Dalmonte rischiera il quintetto base a inizio ripresa, cercando risposte da Jones e White. Hackett gioca spalle a canestro per sfruttare la sua potenza fisica, mentre un Lydeka non lucidissimo commette in attacco il suo terzo fallo, costringendo il coach pesarese a rimettere in campo Urbutis. Un’entrata di Goss riporta in equilibrio la gara a quota 42 al 25’, con Varese che prova la zona per confondere le idee a una Scavolini Siviglia pasticciona in fase offensiva. Finalmente White ritrova la via del canestro dopo tantissimi minuti, la Cimberio ha come prima opzione in attacco il tiro da tre ed è proprio una tripla di Stipcevic a riportare Varese in vantaggio (49-47). Jones risponde con due canestri di pregevole fattura per il nuovo pareggio a quota 51. Poi un libero di Ganeto, dopo un sanguinoso zero su due di Hackett dalla lunetta, fissa il risultato sul 52 a 51 per i ragazzi di Recalcati.

Dalmonte rinuncia al pivot classico, schierando Jones da cinque atipico con Flamini a dargli una mano sotto canestro. La tensione in campo è tangibile con le due formazioni che non segnano per due minuti, prima che una tripla di Jones sblocchi il punteggio sul tabellone, seguito a ruota da Hackett per il nuovo più cinque pesarese (57-52 al 33’). White continua a litigare con i ferri del palaMasnago sprecando diversi tiri aperti, Ganeto si erge a protagonista con la tripla del 57 pari al 36’. White raccatta due punti dalla spazzatura, ma è Flamini a centrare la tripla del più 5 (62-57) con 2 minuti da giocare. Stipcevic in entrata riavvicina Varese, un assist di Hickman sulla rimessa consente a White un canestro semplice (64-59). Kangur segna il meno 3 Varese, Jones sbaglia la tripla e Goss riporta la Cimberio a meno 1 (64-63) con 21 secondi da giocare. La Cimberio deve ricorrere al fallo mandando Jones in lunetta che risponde presente (66-63). I padroni di casa pasticciano perdendo il pallone con 10 secondi ancora sul cronometro. E’ il turno di White presentarsi sulla linea del tiro libero con il punto che dà la sicurezza della vittoria a una Scavolini Siviglia magari bruttina, ma che non ha mai mollato, sigillando l’accesso playoff. Finale 67-63.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>