Passano col rosso e insultano l’autista di un pullman

di 

15 aprile 2012

PESARO – Una, dieci, cento, mille telecamere. Agli incroci. Per controllare cosa accade soprattutto ai semafori, dove – anche a Pesaro – regna la legge della giungla. Non sembrano esserci alternative.

Telecamere che – è vero – insidiano la nostra privacy, ma allo stesso tempo potrebbero consentire di registrare le infrazioni, talvolta pericolose, perpetrate da automobilisti, ciclisti, motociclisti e pedoni.

New York

Le strade di New York sono controllate da migliaia di telecamere

A conferma che le mamme degli imbecilli sono sempre incinte, intorno alle ore 19 di ieri due ragazzi hanno attraversato Viale XI Febbraio diretti verso Via Bramante mentre il semaforo era rosso per pedoni e ciclisti. E’ il semaforo dove poco tempo addietro è stato registrato un incidente mortale, vittima un ciclista. I due – che candidiamo a Nobel per l’intelligenza – hanno attraversato mentre – diretto verso la stazione dei bus – transitava un pullman di linea di colore azzurro. L’autista ha suonato il clacson per segnalare il suo arrivo, i due hanno risposto con gestacci e insulti, lasciando allibite le persone in attesa di attraversare correttamente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>